• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter, Cambiasso: "Mi chiesero cosa ero venuto a fare, ho realizzato tutti i sogni"

Inter, Cambiasso: "Mi chiesero cosa ero venuto a fare, ho realizzato tutti i sogni"

Il centrocampista argentino sul futuro da allenatore: "Il passo non e' facile, ora non ci penso"


Esteban Cambiasso (Getty Images)

27/03/2013 20:39

INTER, CAMBIASSO FACCHETTI ALLENATORE / MILANO - "Sin dal giorno della mia presentazione 9 anni fa, in cui c'erano solo 2-3 giornalisti, mi ricordo che mi chiedevano 'Ma che sei venuto a fare all'Inter?'. Io risposi che volevo contribuire ai successi del club. Gli ultimi anni in nerazzurro sono stata la consacrazione assoluta: tutti i sogni che avevo si sono realizzati, nessuno poteva immaginarlo". Pensieri e parole di Esteban Cambiasso che racconta la sua avventura all'Inter sin dagli esordi: "Ricordo che nel mio primo giorno c'era al mio fianco Giacinto Facchetti: lui era uno che parlava poco e faceva molto... un vero esempio. Poi sono arrivati i momenti difficili dopo il Triplete, che è stata una cosa unica in Italia e rarissima in Europa: abbiamo lasciato l'asticella un po' troppo alta - le parole del 'Cuchu' riportate da Interlive.it - Futuro da allenatore? Non lo so, adesso non ci penso, voglio fare il giocatore. Poi ogni cosa andrebbe preparata a dovere: diciamo che questo passaggio non è così facile. Oggi, il fattore che conta meno per un allenatore è schierare gli undici in campo: devi comprendere tutti i giocatori, tutti i loro problemi e ci sono mille cose che 'gli allenatori del lunedì' non sapranno mai".

M.R.




Commenta con Facebook