• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Palermo > Paolo Dattola su Nicolas Viola

Paolo Dattola su Nicolas Viola

Il procuratore del regista dei rosanero in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it


Nicolas Viola(Getty Images)
Giorgio Elia

27/03/2013 14:34

MERCATO PALERMO ESCLUSIVO AGENTE VIOLA/PALERMO - Ultima occasione stagionale per il Palermo chiamato al successo nel match interno di sabato contro la Roma, con l'obiettivo di tenere vive le flebili speranze di una permanenza nella massima serie. Una stagione nefasta quella dei rosanero nella quale la confusione ne ha fatto da padrona, con panchine e 'scrivanie' girevoli e stravolgimenti del parco giocatori alla disperata ricerca della soluzione dei mali. Tra le vittime illustri di questa situazione trova posto il centrocampista Nicolas Viola tra i migliori talenti partoriti dal campionato cadetto negli ultimi anni, mai considerato nonostante le evidenti difficoltà mostrate dalla squadra in fase di costruzione della manovra di gioco.

Il nuovo avvento di Giuseppe Sannino sulla panchina del Palermo è coinciso con il ritorno in campo dell'ex Reggina, pronto a metter la sua voglia di rivalsa a servizio della squadra in questo finale di stagione. In un'intervista ai microfoni di Calciomercato.it Paolo Dattola, agente del numero sette del Palermo, prova a fare chiarezza sulla situaizone del suo assistito: "Il ritorno in campo a San Siro ha regalato sicuramente qualcosa al ragazzo sotto il profilo del morale, in un campionato che a mio avviso non può ancora definirsi concluso per il Palermo. Nicolas ha fin da subito sentito sua la maglia rosanero ed apprezzato la piazza palermitana, con il suo desiderio che rimane quello di poter vestire i panni del protagonista di questa squadra. La comproprietà con la Reggina? Non ho sentito le due società, ma credo che l'ipotesi più probabile possa essere quella del rinnovo della stessa. L'interesse della Fiorentina? Questo è un aspetto che fa sicuramente piacere, ma l'obiettivo di Viola è quello di poter affermarsi nel Palermo indipendentemente dalla categoria nella quale si troverà a giocare la squadra nella prossima stagione".

Una stagione dunque da lasciarsi alle spalle per Nicolas Viola, con il periodo più difficile trascorso nella gestione Gasperini nella quale il giocatore si divideva tra panchine e presenze con la formazione Primavera: "Nicolas è un ragazzo dal carattere forte e il fatto di esser stato messo da parte da Gasperini non credo lo abbia scalfito. Da professionista serio ha accettato le scelte del tecnico, ma è inevitabile che quanto accaduto non gli sia andato giù. Le scuse da parte del presidente Zamparini? Hanno colto di sorpresa il ragazzo che non si aspettava la sua chiamata, per un gesto molto apprezzato che non tutti i presidenti fanno nel mondo di oggi". 




Commenta con Facebook