• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lega PRO > Lega Pro, Macalli stronca De Laurentiis: "Proposte da tornei da bar"

Lega Pro, Macalli stronca De Laurentiis: "Proposte da tornei da bar"

Il numero uno della Lega Pro ha ribadito la fiducia nelle riforme della sua categoria


Mario Macalli (Getty Images)
Matteo Torre (Twitter: @torrelocchetta)

26/03/2013 16:20

LEGA PRO MACALLI DE LAURENTIIS RIFORME / ROMA - Mario Macalli difende con durezza la sua Lega Pro. Il Presidente della categoria, intervistato da 'Radio Kiss Kiss', ha stroncato le dichiarazioni di ieri di Aurelio De Laurentiis, patron del Napoli (clicca qui per leggerle). Queste le parole di Macalli: "C'è chi vuole le riforme e chi le fa: io non parlo, agisco. Non abbiamo paura del cambiamento, la nostra riforma è epocale. La crisi finanziaria ha aggravato le cose: da 90 società ne sono rimaste 69, ma la nostra riforma non è sul numero, bensì sulle regole. Se le serie superiori la applicassero, molte squadre non parteciperebbero al campionato di competenza".

"TORNEI DA BAR" - "Non porteremo la Primavera in Lega Pro: queste sono proposte per tornei da bar, noi giochiamo a calcio. Che scapoli e ammogliati giochino altrove. Se vogliono far giocare i giovani, li mettano in campo in Serie A. Immaginate un campionato senza retrocessioni con le squadre Primavera fuori classifica: e se una squadra alla ricerca di punti giocasse contro una formazione giovanile? La Serie A fa di tutto per non pagarci i premi, ma la nostra dignità non inferiore a quella di quei signori".

INSIGNE - "Prodotto del vivaio del Napoli? E' uscito grazie al periodo in cui ha giocato in Lega Pro. Le cosiddette grandi società, spesso e volentieri, non vogliono dare i premi di valorizzazione alle squadre che gli fanno giocare i giovani".




Commenta con Facebook