• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italia > Malta-Italia, Prandelli: "Ho ancora un dubbio. Brasile? Non era un'offesa"

Malta-Italia, Prandelli: "Ho ancora un dubbio. Brasile? Non era un'offesa"

Il selezionatore azzurro ha parlato in conferenza stampa prima della partenza per La Valletta


Prandelli non si fida (Getty Images)
Giorgio Musso (Twitter: @GiokerMusso)

25/03/2013 14:03

MALTA-ITALIA PRANDELLI / COVERCIANO (Firenze) - Italia in partenza per La Valletta. Domani sera incrocio sulla carta abbordabile contro Malta, cenerentola del girone e reduce dalla 'scoppola' rimediata in Bulgaria. Cesare Prandelli non abbassa però la guardia alla vigilia del match contro la squadra allenata dall'italiano Ghedin: "Non darò la formazione, ho ancor un dubbio tra Giaccherini e Cerci. I ragazzi lo sanno, deciderò solo a ridosso della gara - ha spiegato il cittì azzurro in conferenza stampa -. Sono convinto che non siamo ancora prontissimi per il modulo a tre punte, voglio capire bene anche l'atteggiamento degli avversari".

MALTA - "Sarà una partita delicata, troveremo pochi spazi. Dovremo essere bravi a crearci lo spazio giusto nella loro trequarti. Se faremo questo, allora potrà diventare una partita semplice. Loro sono molto organizzati, si allenano come una squadra di club. Ghedin? La mia non era un'offesa al Brasile. Volevo solo rimarcare il buon lavoro fin qui fatto a Malta da Ghedin".

DIAMANTI-CERCI - "Diamanti al Bologna sta facendo un campionato importante, è più libero di spaziare. Qui ci sono invece dei ruoi e compiti precisi. A Lui piace partire da destra, più largo, ne abbiamo parlato. Cerci è più attaccante rispetto a Diamanti".




Commenta con Facebook