• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > Lo riconoscete?

Lo riconoscete?

Nuovo viaggio alla scoperta di calciatori dimenticati dal grande pubblico


Lo riconoscete? (Getty Images)

19/03/2013 19:30

LO RICONOSCETE CALCIATORI DIMENTICATI / ROMA - La rubrica di Calciomercato.it vi racconta le storie di calciatori che, pur avendo lasciato un segno più o meno profondo nella storia di questo sport, per un motivo o per l'altro sono finiti nel dimenticatoio, lontani dai riflettori degli stadi e dalle luci della ribalta.

L'antieroe di oggi ha giocato in Italia appena una stagione, con la maglia del Napoli. Venne prelevato dal Botafogo per affiancare Alain Boghossian a centrocampo, ma la sua carriera si è rivelata ben presto deludente, 'culminando' in una scazzottata in Giappone: è Joubert Araujo Martins, in arte Beto.

Nato in Brasile nel 1975, Beto è costato 5 miliardi di lire alla società partenopea, convinta di essersi assicurata un giovane fenomeno nel 1996. Il talento c'era, per carità: la continuità però non è mai stata dalla sua. Segna quattro gol in ventidue partite, e nel 1998 fa già ritorno in Brasile, sponda Gremio. Di qui in avanti, l'autentico anonimato: veste un'infinità di maglie alla ricerca del proprio talento perduto, dal Flamengo al San Paolo, dalla Fluminense al Consadole, dal Vasco da Gama all'Itumbiara, dal Brasiliense al Confiança, fino all'Imbituba. Tra il 2004 e il 2006 gioca in Giappone, col Sanfrecce Hiroshima: qui torna a far parlare di sé per un arresto nell'ottobre 2006, dopo aver aggredito un altro giocatore in un ristorante locale. Rescissione contrattuale immediata. E dire che si ispirava a Zico...




Commenta con Facebook