• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > LA MOVIOLA DI CM.IT: Zapata e Perez da rosso. E manca un rigore al Pescara

LA MOVIOLA DI CM.IT: Zapata e Perez da rosso. E manca un rigore al Pescara

Pochi errori arbitrali in un week end senza troppi episodi dubbi


L'arbitro Mazzoleni (Getty Images)
Lorenzo Polimanti

18/03/2013 20:44

MOVIOLA MILAN BOLOGNA PESCARA / ROMA - Buone prove, complessivamente, dei fischietti di Serie A in questa 29esima giornata di campionato. Solo due arbitri, infatti, risultano insufficienti nelle sfide di questo turno: Mazzoleni, che non concede un calcio di rigore al Pescara per il tocco di mano di Andreolli in area, e Peruzzo, che decide di punire il colpo con il braccio di Zapata da ultimo uomo solamente con il giallo. Bergonzi, invece, in Bologna-Juventus grazia Perez risparmiandogli la seconda ammonizione a 30 secondi di distanza dalla prima, ma dirige bene una gara molto nervosa.


CATANIA-UDINESE, arbitro De Marco 6,5 - Nessun episodio di particolare rilievo. Dirige una gara poco maschia e nel complesso sbaglia poco o nulla.


BOLOGNA-JUVENTUS, arbitro Bergonzi 6 - Decide di graziare Perez non mostrandogli il secondo giallo a pochi secondi dal primo, ma, da regolamento, il rosso ci starebbe. Comunque dirige bene una gara con molta tensione in campo e a tratti parecchio nervosa. Giusto, inoltre, annullare il gol di Gilardino che insacca di testa, ma partendo da posizione irregolare sul calcio di punizione di Diamanti.


SIENA-CAGLIARI, arbitro Doveri 6 - Nessuna situazione particolarmente dubbia. Gestisce bene un match non semplice.


MILAN-PALERMO, arbitro Peruzzo 5,5 - Comincia lasciando correre molto. Dopo 8' vede bene l'ingenua trattenuta di Aronica su Balotelli e concede il rigore. Sempre molto vicino all'azione, decide consapevolmente di fischiare poco. Il tocco con il braccio di Zapata sarebbe da rosso, ma decide di sanzionarlo con il giallo. Dubbi poi (ma pare aver ragione) su una sbandierata del guardalinee ignorata in occasione del tiro di Dybala al 10' del secondo tempo.

FIORENTINA-GENOA, arbitro Rizzoli 6 - Partita priva di episodi rilevanti. Il fischietto di Bologna è bravo nella spartizione dei cartellini gialli per placare gli animi in campo.

NAPOLI-ATALANTA, arbitro Valeri 6 - Vede bene sul rigore del Napoli perché Giorgi aggancia effettivamente Zuniga in area. Per il resto pochi altri episodi sotto la lente d'ingrandimento. 

PESCARA-CHIEVO, arbitro Mazzoleni 5 - Fa discutere la direzione del fischietto di Bergamo. Al decimo minuto del primo tempo corretta la decisione di lasciar proseguire un presunto contatto in area tra Dramè e Bjarnason, mentre al 26', sbaglia non concedendo il calcio di rigore al Pescara per il tocco di mano di Andreolli: il braccio del difensore clivense, infatti, è piuttosto largo.

ROMA-PARMA, arbitro Russo 6 - Giusta l'interpretazione che dà il suo assistente nell'azione del gol di Lamela. Dubbi due interventi nel primo tempo in area parmigiana su Perrotta e Florenzi, ma fa bene a sorvolare. Nella ripresa, invece, il fallo di Valdes su Totti potrebbe essere punito con il rosso.

TORINO-LAZIO, arbitro Tagliavento 6,5 - Buona direzione dell’arbitro che viene messo subito alla prova con un episodio dubbio dopo soli 3 minuti: Glik va giù in area sull’uscita bassa di Marchetti. Il contatto c’è, ma è lievissimo ed è il difensore che lo cerca cadendo in maniera troppo vistosa. Giusta l'ammonizione per simulazione. Corretta anche l’espulsione di Ciani per somma di ammonizioni. 




Commenta con Facebook