• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pescara > Pescara, Sebastiani tuona ancora: "Classifica falsata, Mazzoleni..."

Pescara, Sebastiani tuona ancora: "Classifica falsata, Mazzoleni..."

Il numero degli abruzzesi e' tornato a parlare dopo la sconfitta contro il Chievo



18/03/2013 18:28

 

CHIEVO PESCARA SEBASTIANI/ ROMA - Dopo la sconfitta contro il Chievo e le relative dichiarazioni nei confronti dell'arbitro Mazzoleni, il presidente del Pescara, Daniele Sebastiani, è tornato a parlare. Il numero uno degli abruzzesi - intervistato da 'Radio Kiss Kiss' - ha fatto il punto sulla stagione della sua squadra: "Non siamo nella nostra posizione in classifica per colpa degli arbirtri. Ieri contro il Chievo ci sono stati negati due rigori, abbiamo chiesto all’arbitro il perché e lui sotto il tunnel ci ha risposto:  "se avesse dato un rigore contro di noi così avremmo protestato una settimana". Poi incalzato ancora da Delli Carri ci ha risposto: "Bisogna saper parlare bene in settimana". Non ci si può sentire rispondere in questa maniera. Abbiamo fatto l'esposto, ma tutto finisce qui. In settimana avevo solo detto che 6 arbitri creano confusione e che invece i mezzi tecnologici aiuterebbero. Se fossero state dichiarazioni lesive sarei stato deferito. Con Mazzoleni c’era già stato un episodio a Torino e per cercare di smorzare i toni avevo detto di sentirmi tutelato dell’invio di Mazzoleni valutandolo un buon arbitro. Se non vedi un fallo come quello su Bjarnason con l’arbitro vicino è inutile mettere 6 arbitri. Assisto alla partita sempre dalla panchina aggiuntiva, sarebbe stato meglio se l’arbitro avesse detto di non aver visto il fallo, siamo sempre stati corretti ma il Pescara non merita di essere preso in giro. Il fallo su Sculli mi sembrava così evidente, addirittura qualcuno del Chievo ha ammesso che era rigore. Mi dispiace di aver alzato questo polverone, ma mi sembrava una cosa dovuta".

 




Commenta con Facebook