• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italia > Italia, Marchisio: "Col Brasile la partita dei sogni". E sulla Juventus...

Italia, Marchisio: "Col Brasile la partita dei sogni". E sulla Juventus...

Il centrocampista figura nella lista dei convocati di Prandelli per il doppio impegno 'azzurro'


Claudio Marchisio (Getty Images)
Stefano D'Alessio (@SDAlessio)

18/03/2013 09:27

NAZIONALE MARCHISIO BRASILE MALTA CERCI / ROMA - Claudio Marchisio, uno dei punti fermi della Nazionale targata Prandelli, ha parlato a 'La Gazzetta dello Sport'. Queste le sue parole:

NAZIONALE - "Turnover con Malta? Una volta in ritiro, le partite della Nazionale le vuoi giocare tutte, altro che calcoli... Ovvio che quella col Brasile è la partita che ogni ragazzo vorrebbe giocare. E' il massimo, lì è la patria del calcio spettacolare. Sarà un test importante per l'Italia, una verifica a altissimi livelli. Per noi sarà il giusto avvicinamento alla gara di Malta, fondamentale nella corsa al Mondiale e da non prendere sotto gamba viste le difficoltà che abbiamo incontrato all'andata. La nostra Nazionale, secondo me. è dietro solo a Spagna e Germania"

CONVOCAZIONE CERCI - "Sono contento per Alessio. Lo conosco bene, ci siamo incrociati fin dai tempi delle giovanili. Finalmente sta trovando un po' di continuità con il Torino: era tutto ciò che gli serviva".

JUVENTUS - "Siamo decisamente più sereni e convinti dopo le ultime due vittorie in campionato. I sei punti con Catania e Bologna sono pesanti. Li volevamo a tutti i costi prima della sosta e li abbiano ottenuti con autorità, contro due squadre in grandissima forma: è la dimostrazione di quanto siamo cresciuti a livello di mentalità. Noi juventini arriviamo con la giusta spensieratezza in azzurro e anche un po' più riposati degli altri avendo giocato di sabato (sorride, ndr). Siamo orgogliosi, poi, di essere così tanti a rappresentare una grande Nazionale, dopo anni davvero difficili a livello di club".




Commenta con Facebook