• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma-Parma, Andreazzoli: "Bel passo in avanti, con Totti e' tutto piu' semplice".

Roma-Parma, Andreazzoli: "Bel passo in avanti, con Totti e' tutto piu' semplice". E sul derby...

Il mister giallorosso commenta cosi' il successo ottenuto contro gli emiliani


Andreazzoli (Getty Images)
Silvio Frantellizzi

17/03/2013 23:58

ROMA PARMA ANDREAZZOLI DERBY/ ROMA - E' un Aurelio Andreazzoli molto soddisfatto quello che si presenta davanti ai microfoni di 'Sky Sport' al termine di Roma-Parma, match che ha visto i giallorossi vincere 2-0 grazie alle reti di Lamela e Totti e agganciare la Lazio al quinto posto in classifica.

IL MATCH - "Sono soddisfatto, abbiamo fatto un bel passo in avanti con continuità. Sperare di avere la meglio degli avversari per novanta minuti credo sia un'utopia, è una cosa che non ho mai visto in vita mia".

TOTTI - "Con Francesco è tutto più facile, rende semplici anche le cose più problematiche. Noi abbiamo un'idea ben precisa di partecipazione alla fase d'attacco, alla quale non riuscivamo a dare continuità. Oggi fortunatamente ci siamo riusciti, siamo stati molto propositivi".

MERITI - "Non ho ancora capito bene cosa ho fatto di importante sulla comunicazione, cerco di essere me stesso e dire sempre quello che faccio. Se m'avessero chiamato prima? Non ci ho mai pensato, anzi mi è sembrato strano anche quando mi hanno chiamato".

LAMELA - "Credo che nel primo tempo abbiamo sfruttato poco le sue caratteristiche, lui è un giocatore che per caratteristiche può essere devastante quando guarda la porta. Questa estate è stato quello che ha battutto tutti i record di Zeman sui mille metri". 

FORMAZIONE - "Quella di stasera era una formazione molto offensiva, i compiti assegnati ai ragazzi erano offensivi: Perrotta, Florenzi, erano tutti rivolti verso l'attacco. Sembrava un 3-5-2 ma non lo era".

TACHTSIDIS - "Ho voluto mettere la migliore qualità possibile in campo: lui è bravissimo a ribnaltare l'azione e a verticalizzare subito. Dal mio arrivo era stato un po' sacrificato, aveva giocato poco ma nonostante questo si è sempre allenato al massimo. Sono contento della sua prestazione, ha giocato un'ora alla grande".

DERBY - "Per me non si sente l'atmosfera del derby, dobbiamo prima andare a Palermo. Dopo la trasferta siciliana, inizieremo a pensare al Palermo".




Commenta con Facebook