• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI MILAN-PALERMO

PAGELLE E TABELLINO DI MILAN-PALERMO

Rossoneri che non brillano ma ottengono una vittoria fondamentale nel segno di Balotelli


Il Milan vince aggrappandosi a Balotelli (Getty Images)
Stefano Carnevali

17/03/2013 17:47

 

PAGELLE E TABELLINO DI MILAN-PALERMO / MILANO - Il Milan vince senza brillare, guidato da Balotelli. Il Palermo ha il grande merito di restare sempre in gara e di giocare un bell'avvio di secondo tempo. Non è evidentemente la stagione dei rosanero, visto che il Milan chiude il match nel momento migliore degli uomini di Sannino. Allegri ringrazia Balotelli e Abbiati. Molto buono - soprattutto nel primo tempo - De Sciglio. Meno bene Flamini e Muntari. Sottotono El Shaarawy. Il Palermo vede la buona prova di Morganella e von Bergen. Ilicic tra alti e bassi. Male Kurtic e Fabbrini. Aronica sporca la sua gara 'entrando' nei due gol del Milan. Munoz in affanno. Sorrentino incolpevole.

 

MILAN

Abbiati 6,5 - Nel primo tempo deve solo dissinescare un tiro da lontano di Morganella. Nella ripresa rischia su un tiro deviato di Ilicic ed è molto bravo su Dybala in sospetto offside. Altra prova molto solida. 

Abate 6 - Molto attivo ma anche molto impreciso. Dialogo complicato con Flamini, palloni spesso gestiti con poca qualità. Prudente nella ripresa. 

Zapata 6 - Dybala è un brutto cliente, ma il colombiano dimostra autorità. Anche se non sempre ha la giusta determinazione. 

Bonera 6 - Buon rientro: sbroglia numerose situazioni delicate sulle ripartenze del Palermo. Qualche incertezza in più nella ripresa, quando le distanze con Zapata non sono più molto precise.

De Sciglio 6,5 - Fase difensiva impeccabile: strappa applausi a ripetizione. Folate impetuose anche in avanti. Secondo tempo con qualche errore di troppo.

Flamini 5 - Dalla sua parte il Milan non riesce a essere preciso e non è un caso: corre tanto, ma gestisce sempre male la palla. E quando ciò avviene sulla pressione dei rosanero, la situazione diventa 'sanguinosa'. Questa volta la generosità non basta.

Montolivo 6 - Alla grande grinta delle ultime uscite, aggiunge nuovamente - favorito dalla mediana avversaria sempre molto bassa - la qualità che lo ha reso famoso. Fa più fatica nella brutta ripresa del Milan.

Muntari 5,5 - Primo tempo non molto positivo: lento e poco preciso, non riesce a dare il supporto necessario alla manovra rossonera. Più importante nelle sofferenze della ripresa. 

Boateng 6 - Parte largo a destra, ma si accentra spessissimo per giocare alle spalle di Balotelli. Non sempre fa la scelta giusta, non sempre denota la giusta concentrazione. Tanti errori di palleggio francamente evitabili. Però lotta per 90' e corre davvero dappertutto infastidendo gli avversari e dando un'opportunità di appoggio ai compagni. Dall'81' Traorè SV -.

Balotelli 7,5 - Si conquista e trasforma (in modo perfetto) il rigore dell'1-0. Non gioca con enorme cattiveria, ma è sempre decisivo e dà grande qualità in ogni giocata. A tratti funambolico. Nel brutto secondo tempo del Milan, è iuno dei pochi a riuscire a far salire la squadra. 

El Shaarawy 5 - Poco continuo e un po' lezioso. Protagonista di imprecisioni a cui non ci ha abituato. Sottotono. Dal 58' Niang 6 - Sembra avere più gamba del 'Faraone'. E con una grande acclerazione, costruisce il 2-0 che chiude la partita. Per il resto 'trotterella'. 

All: Allegri 6 - Il Milan di oggi non è particolarmente arrembante, ma disputa una partita attenta. Certo servirebbe maggior rapidità per chiudere il match, che invece resta a lungo pericolosamente in bilico. Approccio al secondo tempo davvero deludente. Si sente un po' la stanchezza post Barcellona, ma non è una scusa sufficente per giustificare una manovra così involuta. Lo spunto di Niang e il tap-in di Balotelli tolgono però le castagne dal fuoco per i rossoneri nel momento più difficile. 

 

PALERMO 

Sorrentino 6 - Il rigore di Balotelli è assolutamente imparabile, nonostante Sorrentino faccia il massimo. Per il resto è sorprendentemente poco impegnato. Nulla può nemmeno in occasione del raddoppio del Milan.

Morganella 6 - Il lato sinistro del Milan è particolarmente solido ma lo svizzero 'tiene', provando anche qualche sortita. Passa a sinistra nella ripresa e alla lunga ne risente.

Munoz 5 - Balla sempre, preso in mezzo dalla propositività della fascia sinistra del Milan.

Von Bergen 6 - E' lui che regge la baracca, cercando di limitare i danni con buona efficacia.

Aronica 5 - Trattenuta vistosissima in occasione del rigore per il Milan. E' sempre molto falloso, ma per il resto mette in scena una gara attenta: dalle sue parti non si passa con facilità e salva un gol fatto su El Shaarawy. Pasticcia, però, con un quasi autogol anche in occasione del 2-0 rossonero.

Garcia 5,5 - Contrasta Abate, soffrendo ma non sfigurando. Davanti, invece, non costruisce davvero nulla. Ormai è da considerarsi un difensore centrale (anche se nella difesa  a tre). Dal 46' Nelson Tomar 5,5 - Si piazza a destra e non riesce a fare molto di più di Garcia, anche se gioca decisamente più alto.

Rios 5,5 - Partita strana: poco presente in fase di contenimento, si mette maggiormente in luce per alcune buone aperture. 

Donati 6 - Fa fatica, perché è sempre 'preso in mezzo' tra Montolivo e gli avanti rossoneri. E' comunque lui a dettare i ritmi del Palermo in avanti, efficace soprattutto nel cuore del secondo tempo. Dall'81' Viola SV -.

Kurtic 5 - E' molto falloso e non riesce a incidere con costrutto in nessuna delle due fasi. Un po' meglio nel secondo tempo, quando il Palermo riesce a fare la gara. Dal 71' Fabbrini 5 - Nessun impatto sulla gara. 

Ilicic 6 - Sempre molto macchinoso, anche quando ha la palla giusta perde l'attimo. Meglio nel secondo tempo, quando insiste con un fastidioso movimento ad accentrarsi partendo largo a destra.

Dybala 6 - L'argentino non ha molte occasioni, ma dà sempre l'impressione di poter essere pericoloso. Tira una sola volta in porta - partito in posizione contestata - ma trova Abbiati sulla sua strada. 

All: Sannino 6 - Propone un 5-3-2 molto coperto e compatto. Aspetta il Milan e cerca sempre di ripartire. Il piano tattico non cambia nemmeno dopo il gol di Balotelli. Complice un Milan poco cattivo, resta in partita senza concedere moltissimo. Crescita evidente nella ripresa, quando per lunghi tratti i rosanero riescono a fare la partita. Il calcio però è strano e, nel momento migliore del Palermo, il Milan, con una folata di Niang, chiude la gara. 

 

Arbitro: Peruzzo 6,5 -  Comincia lasciando correre molto. Dopo 8' vede bene l'ingenua trattenuta di Aronica su Balotelli e concede il rigore. Sempre molto vicino all'azione, decide consapevolmente di fischiare poco. Sembra giusto anche 'solo' il giallo a Zapata, per il mani del colombiano (Abate pare aver recuperato alle sue spalle). Dubbi (ma pare aver ragione) su una sbandierata del guardalinee ignorata in occasione del tiro di Dybala al 10' del secondo tempo.

 

MILAN-PALERMO 2-0

 MILAN (4-3-3): Abbiati; Abate, Zapata, Bonera, De Sciglio; Flamini, Montolivo, Muntari; Boateng (81' Traorè), Balotelli, El Shaarawy (58' Niang). All: Allegri.

PALERMO (5-3-2): Sorrentino; Morganella, Munoz, von Bergen, Aronica, Garcia (46' Nelson Tomar); Rios, Donati (81' Viola), Kurtic (71' Fabbrini); Ilicic, Dybala. All: Sannino.

Arbitro: Peruzzo

Marcatori: 9' (Rig.) e 66' Balotelli  (M)

Ammoniti: 31' Zapata (M), 71' Munoz (P)

Espulsi:

Note:

 




Commenta con Facebook