• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO-STOCCARDA

PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO-STOCCARDA

Kozak inarrestabile, Candreva ispirato; Hajnal non molla, Tasci e Niedermeier inguardabili


Libor Kozak (Getty Images)

14/03/2013 23:58

PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO-STOCCARDA/ ROMA – Dopo il rassicurante 2-0 dell'andata, la Lazio si sbarazza dello Stoccarda con un 3-1 che vale ai biancocelesti l'accesso ai quarti di finale di Europa League. Mattatore della serata Libor Kozak, autore della tripletta che lo proietta in testa alla classifica cannonieri della competizione. Oltre al ceco, tra i padroni di casa da segnalare le prove di Candreva, Radu e Mauri, quest'ultimo al rientro dopo l'infortunio. Tedeschi praticamente in partita: bene Hajnal, male tutto il reparto difensivo, Tasci su tutti. 

LAZIO

Marchetti 6 – Sventa una conclusione dalla distanza di Holzhauser prima di uscire a ridosso dell’intervallo per un calcio in testa ricevuto da Ibisevic. Dal 43’ Bizzarri 6,5 – Incolpevole sul gol di Hajnal, è attento sul diagonale velenoso di Gentner.

Pereirinha 6 – Partita attenta e generosa, utile per guadagnare consensi dopo le critiche ricevute per le sue prime prove incolori.

Biava 6,5 – Guida la difesa con autorità, tenendo Ibisevic a debita distanza dalla porta biancoceleste.

Ciani 6,5 – Sfrutta le sue doti fisiche per respingere gli attacchi dei tedeschi soprattutto nel secondo tempo.

Radu 6,5 – Spinta continua sulla fascia sinistra, mette in mezzo il cross che permette a Kozak di sbloccare il risultato dopo 6 minuti.

Candreva 7 – Attivissimo, parte da destra per svariare su tutto il fronte offensivo. Sua l’apertura geniale per Radu che propizia il primo gol di Kozak, suo il cross che consente allo spilungone ceco di fare tripletta.

Onazi 6 – Gioca a tratti con troppa leggerezza, perdendo qualche pallone in mezzo al campo, ma al tempo stesso fa filtro in mezzo al campo lottando contro la mediana tedesca.

Hernanes 6,5 – Segnali di risveglio per il ‘Profeta’, in crescita dopo le ultime prestazioni al di sotto dei suoi standard: splendido il lancio per il 2-0 di Kozak. Dal 74' Ederson sv -  Ha sui piedi la palla del 3-1 ma sbaglia a porta praticamente sguarnita

Lulic 6,5 – Forma con Radu una catena di esterni che manda in crisi Sakai nel primo tempo. Freno a mano tirato nella ripresa a risultato ormai acquisito.

Mauri 6 – Torna in campo dal primo minuto dopo l’infortunio rimediato in campionato contro il Napoli: sempre utile il suo lavoro di raccordo tra centrocampo e attacco. Dal 65' Ledesma 6 - Ingresso utile per addormentare il match nel finale.

Kozak 8 – Si conferma bomber di coppa siglando la tripletta che schianta lo Stoccarda e spiana alla Lazio le porte dei quarti di finale. Di testa o con i piedi per lui non fa differenza: sale a dieci gol in Europa League, suo terreno di caccia preferito, supera Cavani e diventa capocannoniere solitario della competizione.

All. Petkovic 6,5 - Riesce a tenere unito il gruppo nonostante la pesante sconfitta contro la Fiorentina: la Lazio europea funziona anche con le seconde linee, conquista i quarti di finale e si candida seriamente al ruolo di out-sider in Europa League.

STOCCARDA

Ulreich 5,5 – Poco reattivo sui tre gol di Kozak, lasciato sempre libero di colpire dai suoi difensori.

Sakai 5,5 – Quasi impresentabile in fase difensiva, fa vedere le cose migliori in avanti: suo il cross che porta alla rete di Hajnal.

Tasci 5 – Colpevolmente immobile sul traversone di Radu che costa allo Stoccarda la prima rete, si perde Kozak sul finale di tempo permettendogli di siglare la sua personale tripletta.

Niedermeier 5 – Ha sulla coscienza le prime due reti di Kozak sulle quali compie altrettanti errori di posizione.

Molinaro 5,5 – Assente all’andata, deve vedersela con un Candreva ispirato che gli impedisce di fare bella figura al suo ritorno in Italia.

Holzhauser 6 – Prova a spaventare sia Marchetti che Bizzarri con due conslusioni dalla distanza che non centrano però il il bersaglio grosso.

Gentner 6 – Diligente in mezzo al campo, chiama in causa Bizzarri con un diagonale veleonso che porta lo Stoccarda ad un passo dal pareggio.

Hajnal 6,5 - Indiscusso migliore in campo dello Stoccarda, non molla nemmeno dopo il doppio svantaggio e riapre il match nella ripresa segnando in mischia il gol del momentaneo 2-1. Dal 74' Harnik sv

Okazaki 5,5 - Meno pericoloso rispetto al match d'andata, prova a muoversi tra le linee senza creare particolari grattacapi alla retroguardia biancoceleste.

Macheda 5,5 - Torna all'Olimpico da avversario ma combina poco nell'inedita posizione di esterno alto a sinistra. Dal 64' Traoré sv

Ibisevic 5,5 - Assente più rimpianto della gara d'andata, il temibile bomber bosniaco resta all'asciutto, facendosi notare soprattutto per il calcio rifilato a Marchetti che ha costretto il portiere biancoceleste a lasciare il campo anzitempo.

All. Labbadia 5 - Arrivato all'Olimpico dopo lo sconfortante 2-0 subito all'andata, non riesce ad imprimere ai suoi la voglia di lottare: gara compromessa dopo otto minuti, causa una difesa colpevolmente distratta. 

Arbitro Hagen 6 - Gara tranquilla quella diretta dal fischietto norvegese, mai chiamato a giudicare episodi dubbi. Ammonisce il giusto ma sorvola sul calcione rifilato da Ibisevic a Marchetti.

TABELLINO

LAZIO-STOCCARDA 3-1

Lazio (4-4-1-1): Marchetti; (dal 43’ Bizzarri), Pereirinha, Biava, Ciani, Radu; Candreva, Onazi, Hernanes (dal 74’ Ederson), Lulic; Mauri (dal 65’ Ledesma); Kozak. All.: Petkovic.

Stoccarda (4-2-3-1): Ulreich; Sakai, Tasci, Niedermeier, Molinaro; Holzhauser, Gentner; Hajnal (dal 74' Harnik), Okazaki, Macheda (dal 64’ Traoré); Ibisevic. All.: Labbadia.

Arbitro: Hagen
Marcatori: 6’ Kozak (L), 8’ Kozak (L), 63’ Hajnal (S), 87' Kozak (L).
Ammoniti: 10’ Ibisevic (S), 16’ Hajnal (S), 82' Biava (L).




Commenta con Facebook