• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, Deschamps: "Pogba fenomeno, scudetto vinto. Eppure manca..."

Juventus, Deschamps: "Pogba fenomeno, scudetto vinto. Eppure manca..."

Per Deschamps l'assenza di un bomber potrebbe farsi sentire piu' avanti, soprattutto in coppa


Didier Deschamps (Getty Images)
Andrea Branco

13/03/2013 08:23

TUTTOSPORT INTERVISTA DESCHAMPS / TORINO - 'Tuttosport' ha intervistato in esclusiva Didier Deschamps. Da Pogba al mancato arrivo di un 'top-player', tanti sono i temi trattati dall'attuale commissario tenico della Francia in ottica Juventus.

TRA UN PO'GBA - "Per quanto mi riguarda, Paul sarà un fenomeno quando avrà giocato su questi livelli 3/4 stagioni. Però non c'è dubbio che il suo potenziale sia interessante: ha le caratteristiche e la testa giusta per sfondare. Non si giocano così tante partite nella Juventus per caso. Nazionale? Arriverà anche il suo momento. Il futuro dipende da lui. Nella lista allargata per le partite contro Georgia e Spagna c'è già. Sto valutando se confermarlo anche in quella definitiva. Deciderò all'ultimo istante. Lo scoprirete presto".

CHAMPIONS E SCUDETTO - "Molto dipenderà dai sorteggi. Fossi nella Juve sperei di evitare il Real Madrid. Fin qui il cammino è stato ottimo: hanno vinto un girone difficile e poi hanno battuto il Celtic. Gli scozzesi non sono il Bayern, ma andavano eliminati e la Juve ci è riuscita in modo netto. Il bello sarà adesso. Scudetto? Diciamo che è praticamente fatta. Antonio, ovviamente, dirà che non è così, ma di di sicuro il passo di domenica è importante".

PROBLEMA BOMBER - "In assoluto, non parlerei di un problema in attacco: il gioco di Antonio porta in zona gol un po' tutti e in modo particolare i centrocampisti. Detto questo, tutte le grandi squadre per vincere in Europa hanno bisogno di un bomber vero. La mia Juve aveva Vialli e Del Piero. E anche Vieri e Inzaghi, negli anni d'oro, segnavano parecchio. Le big sono così: il Manchester United ha van Persie, il Barcellona Messi, il Real Madrid Cristiano Ronaldo, il Bayern Mandzukic e Gomez...".

 




Commenta con Facebook