• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Champions league > Luis Suarez su Barcellona-Milan

Luis Suarez su Barcellona-Milan

L'ex icona del calcio spagnolo ha parlato in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it


Messi affronta El Shaaraey (Getty Images)
Giorgio Musso

12/03/2013 12:08

CHAMPIONS LEAGUE BARCELLONA-MILAN ESCLUSIVO SUAREZ / ROMA - Il Barcellona sogna la 'remuntada'. Chiaro, anche, l'obiettivo del 'Diavolo': spedire all'inferno Messi & soci. Il Milan parte dall'esaltante 2-0 della prima sfida, però nulla è proibito alla classe dei 'Maestri' blaugrana. Una serata al cardiopalma aspetta il popolo rossonero, che pregusta l'impresa di eliminare dalla Champions la corazzata spagnola.

MILAN IN POLE - Luis Suarez, ex stella del Barcellona dal 1954 al 1961 prima del passaggio all'Inter, analizza lo stellare incrocio del 'Camp Nou': "Sarà una partita più delicata per il Barça che per il Milan. I rossoneri partono avvantaggiati non solo per il 2-0 dell'andata, ma anche sotto il profilo mentale e fisico - ha sottolineato il Pallone d'Oro 1960 in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it - Il Barcellona è sottotono al momento, soprattutto fisicamente, non credo che in queste ultime settimane abbiano potuto migliorare di molto la loro condizione".

FATTORE CAMP NOU - "Il pubblico del 'Camp Nou' farà la differenza, sarà il vero dodicesimo uomo in campo e trascinerà con un tifo infernale i blaugrana. Per il Milan non sarà facile, però al Barcellona servirà una super prestazione per ribaltare il passivo di 'San Siro' e passare il turno. A volte comunque, nelle situazioni difficili, le grandi squadre sanno tirare fuori tutto il proprio orgoglio".

PULCE VS FARAONE - "All'andata Messi è stato arginato bene, Allegri ha schierato alla perfezione la sua squadra. Bisogna portarlo verso le zone laterali del campo, per impedirgli così di essere letale nel cuore della difesa rossonera. Il Milan giocherà come all'andata: chiuderà tutti gli spazi, cercando poi di ripartire in contropiede soprattutto con la rapidità di El Shaarawy. Il giovane attaccante è quello che, più di tutti, può far male alla difesa del Barça grazie alla sua velocità".

 

CLICCA QUI PER RILEGGERE L'INTERVISTA A SUAREZ SUL MOMENTO DELL'INTER




Commenta con Facebook