• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Nereo Bonato su Berardi-Juventus

Nereo Bonato su Berardi-Juventus

Nereo Bonato ha parlato anche del rinnovo di Di Francesco in esclusiva a Calciomercato.it


Domenico Berardi (Getty Images)
Daniele Trecca (twitter: @danieletrecca

11/03/2013 16:37

MERCATO JUVENTUS ESCLUSIVO DS SASSUOLO BERARDI DI FRANCESCO/ SASSUOLO (Modena) - Riscatto immediato per il Sassuolo di Eusebio Di Francesco che, dopo la sconfitta contro il Grosseto, sabato ha espugnato il difficile campo del Varese per 3-4. "Quella contro i toscani è stata sicuramente una gara sbagliata - esordisce in esclusiva a Calciomercato.it Nereo Bonato, direttore generale dei 'neroverdi' - ma la squadra sabato ha dato un segnale molto importante, per la qualità dell'avversario e perché abbiamo sofferto molto in virtù del rigore e dell'inferiorità numerica. E' un risultato fondamentale, ma continuiamo a ragionare settimana per settimana e a lavorare sodo".

Questa filosofia 'step by step' riguarda anche le vicende di mercato del club, a partire dal rinnovo contrattuale di mister Di Francesco: "Ci siamo riproposti di parlare quando avremo le idee chiare sul futuro e sul tipo di campionato che andremo a fare - prosegue Bonato a Calciomercato.it - E' una strategia che abbiamo deciso di adottare consensualmente". Nella gara di sabato è risultato ancora una volta decisivo il 18enne Domenico Berardi, monitorato già in diverse occasioni dal Manchester City: "Ormai non fa più notizia, è una cosa reale ed è normale per un ragazzo con un profilo interessante come il suo. Continua a fare gol e assist, ma anche in questo caso ogni discorso verrà rinviato a fine stagione. Già bloccato dalla Juventus? Con i bianconeri i rapporti sono ottimali, ma ribadisco che ogni decisione sul futuro verrà presa più in là".




Commenta con Facebook