• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > 'ITALIANS' - Le pagelle degli 'Italiani' all'estero: Ibra avvicina il titolo. Sn

'ITALIANS' - Le pagelle degli 'Italiani' all'estero: Ibra avvicina il titolo. Sneijder, che 'figurina'

Tutti i voti degli ex giocatori del nostro campionato che hanno salutato l'Italia nelle ultime sessioni di mercato


Zlatan Ibrahimovic (Getty Images)
Hervé Sacchi

11/03/2013 14:26

ITALIANS VOTI PAGELLE ITALIANI ESTERO EX GIOCATORI SERIE A / ROMA - Ibra c'è. In barba alle notizie di calciomercato che ruotano attorno a lui, lo svedese mette a segno una doppietta che permette al Psg di vincere il match contro il Nancy e di allungare in classifica sulle inseguitrici. Bene anche Thiago Silva, rientrato in campionato, e Marco Verratti. Sottotono invece la prestazione di un Lavezzi meno incisivo.

In Inghilterra continua a splendere Coutinho, autore di una pregevole prestazione nel match vinto contro il Tottenham. Ancor meglio ha fatto, in Olanda, Graziano Pellé. L'attaccante salentino ha regalato una vittoria importantissima al Feyenoord, in piena corsa per il titolo.

Tra le note negative di giornata figura Wesley Sneijder. Il suo Galatasaray ha un rendimento peggiore, rispetto a quello antecedente l'arrivo dell'olandese e dell'ivoriano Drogba. L'ansia da Champions non è un alibi attendibile. Da campioni come loro, ci si aspetta qualcosa di più.

Ultima parentesi per gli italiani impegnati in Mls: il Montreal Impact di Nesta, Di Vaio, Ferrari e Pisanu vince la sua seconda partita consecutiva, contro i Portland Timbers.



Zlatan Ibrahimovic
(Paris Saint-Germain): 7 - Riscatta le ultime prestazioni con una doppietta. Complici i difetti di Puygrenier e del portiere Gregorini, Ibra riapre e chiude la gara in tre minuti dimostrando che il mal di Francia, dopotutto, non incide così tanto sulle prestazioni. INDIPENDENTE

Thiago Silva
(Paris Saint-Germain): 6,5 - Riprende il lavoro da dove lo aveva lasciato, nella solita ed egregia maniera. Per poco non riesce a salvare il gol di Moukandjo. Visto l'esito della gara, poco male. BENTORNATO

Marco Verratti (Paris Saint-Germain): 6,5 - Collante fra i reparti, l'ex Pescara è tornato al rendimento di inizio stagione. Riesce a coprire le due fasi con buona personalità e atletismo, non dimenticando la specialità della casa: l'assist che lancia Ibra per il secondo gol è la ciliegina sulla torta. PASTICCERE

Ezequiel Lavezzi (Paris Saint Germain): 5,5 - Tra coloro che sorridono, lui non figura. Tolto il gol contro il Valencia, l'argentino non viene da un momento felicissimo. Contro il Nancy, il "Pocho" è apparso ancora sottotono. SPREMUTO
 
Gaston Ramirez (Southampton): 5,5 - Alterna buone giocate a momenti di netta assenza. Contro il Norwich, corre tanto ma a vuoto. Può fare nettamente meglio. TRATTENUTO
 
Matija Nastasic (Man. City): - In panchina nel match di FA Cup contro il Barnsley.

Maicon (Man. City): - Non convocato.

Julio Cesar (Qpr): - Infortunato.

Fabio Borini (Liverpool): - Infortunato.

Philippe Coutinho (Liverpool) 6,5 - Altra gara positiva per l'ex interista che, visto l'attuale rendimento, rischia di far rimpiangere non poco ex tifosi e società. Pur essendo sacrificato sulla mediana, ha saputo garantire un maggior controllo di palla nella zona di centrocampo.  LODEVOLE
 
Urby Emanuelson (Fulham): - Partita rinviata, causa impegno del Chelsea in FA Cup.

Milos Krasic (Fenerbahce): - In panchina. 

Reto Ziegler (Fenerbahce): - Non convocato.

Wesley Sneijder (Galatasaray): 5 - Bissa la brutta prestazione della scorsa settimana, annullato dai giocatori del Genclerbirligi. Una cosa è certa: le figurine non bastano al Galatasaray. RIDIMENSIONATO

Felipe Melo (Galatasaray) - Non convocato.
 
Graziano Pellé (Feyenoord) 7 - Match winner per l'ennesima volta. L'attaccante italiano trasforma una delle poche palle giunte dalle sue parti, regalando tre punti fondamentali al Feyenoord che ora è secondo, ad un punto dall'Ajax capolista. REALTA'

Luc Castaignos (Twente): S.v. - Otto minuti, un paio di conclusioni verso la porta e nulla di più. Continua il periodo nero del Twente.

Mark van Bommel (PSV Eindhoven): 5,5 - La sua squadra sbatte contro l'Heerenveen di Marco van Basten. I problemi maggiori passono dalle corsie esterne. Il capitano resta a guardare, INERME.

Gennaro Gattuso
(Sion) 5,5  - Oggi il voto è puramente da allenatore. L'ex rossonero si lascia in panchina, in modo tale da seguire meglio l'andamento del gioco. Contro il Losanna, tuttavia, incappa nell'ennesima sconfitta. Alla sua squadra serve una scossa, deve solo capire come. PRIMI PASSI

Jose Angel (Real Sociedad): - In panchina.

Samuele Longo (Espanyol): - Non convocato.

Dorlan Pabon (Real Betis) 7 - Inspiegabile la scelta di lasciarlo in panchina dall'inizio. Buttato nella mischia a meno di 10 minuti dalla fine, lui risponde con l'assist decisivo a Castro e procurando l'ammonizione ad Arribas. Esce dopo cinque minuti netti di gioco per infortunio. LAMPO

Robert Acquafresca (Levante) 5,5 - Buono l'approccio iniziale alla gara, cala drasticamente man mano che passa il tempo. Deve ritrovare al più presto la miglior condizione. PRECARIO

Fernando Tissone (Maiorca) 6 - Svolge il compito sufficientemente, amministrando il centrocampo con buona presenza. SICURO

Alessandro Del Piero
(Fc Sydney) 6,5 - Poco importa se non timbra il cartellino, quando per una volta sono i suoi compagni a fare la differenza. Contro i Central Coast Mariners - secondi - si rende protagonista di pregevoli giocate, tentando la rete dalla lunga distanza. SFORTUNATO

Alexandre Pato
(Corinthians) 5,5 - Al di sotto della sufficienza la prestazione che mette in mostra durante il match di Libertadores contro il Tijuana. Partito titolare, l'ex rossonero si dimostra ancora un fuoco di paglia. Per diventare un incendio, necessita ancora di tanta benzina. IRRILEVANTE
 
Lucio (San Paolo): 5 - Si fa cacciare al 49' nel derby contro il Palmeiras. La sua squadra mantiene lo 0-0, ma la sua reazione (gomitata) sarebbe potuta costare cara. INAMMISSIBILE

Clarence Seedorf (Botafogo) 6,5 - Mente e gamba ci sono ancora. L'olandese mette in mostra una condizione brillante nella finale di Copa Guanabara contro il Vasco da Gama. Da un suo illuminante colpo di tacco, si snoda l'azione che porta al gol di Lucas. EVERGREEN
 
Alessandro Nesta (Montreal Impact) 6 - Non ha particolari colpe sul gol ininfluente di Zemanski. Partita attenta da parte dell'ex milanista che, nelle prime battute, soffre la rapida manovra degli avversari. Per la Mls, resta un LUSSO.

Matteo Ferrari (Montreal Impact) 6 - Suo l'assist sporcato che giunge a Camara, autore del primo gol con una spettacolare rovesciata. Preciso in fase di copertura. SICURO

Marco Di Vaio (Montreal Impact) 6,5 - Ha un'ottima occasione per timbrare, di testa, la prima rete stagionale, ma il portiere avversario Ricketts compie il miracolo. Si propone più come prima punta di appoggio, limitando gli attacchi in profondità. ESPERTO

Andrea Pisanu (Montreal Impact) 6 - E' uno dei nomi meno chiacchierati, al di qua dell'oceano. Nella squadra canadese ha trovato una nuova opportunità di carriera che lo vede al centro di un progetto tattico valido. Lui ringrazia, da grande PROFESSIONISTA.




Commenta con Facebook