• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Nicola Berti su Tottenham-Inter

Nicola Berti su Tottenham-Inter

L'ex centrocampista del club meneghino, con una breve parentesi agli 'Spurs', intervistato in esclusiva da Calciomercato.it


Un frame di Tottenham-Inter (Getty Images)
Federico Scarponi

08/03/2013 13:31

TOTTENHAM-INTER ESCLUSIVO BERTI / MILANO - Buio pesto in casa Inter. I nerazzurri sono usciti con le ossa rotte dalla trasferta londinese contro il Tottenham in Europa League. Un 3-0 secco, meritato, che non lascia alibi alla formazione di Stramaccioni, dalla quale ci si aspettava sicuramente qualcosa in più. Per analizzare la disastrosa serata dei meneghini in terra inglese, Calciomercato.it ha intervistato in esclusiva il doppio ex Nicola Berti.

"E' stata una serata molto deludente, sotto tutti i punti di vista - ha sottolineato Berti in esclusiva a Calciomercato.it - Molto triste soprattutto la prima mezz'ora. L'Inter è stata in completa balia dell'avversario. Nonostante i risultati dell'ultimo mese, i nerazzurri ieri a tratti sono stati imbarazzanti. Non si possono concedere a squadre del livello del Tottenham 45 minuti, perché poi vieni ovviamente punito. Mi aspettavo certamente di più dalla squadra. Ora la vedo davvero grigia perché oltre ad essere seriamente compromesso il cammino europeo c'è da pensare anche al campionato. Da tifoso mi auguro che ci sia una reazione anche perché centrare nuovamente una qualificazione in Europa League sarebbe davvero deludente".

L' 'INVESTIMENTO' STRAMACCIONI E IL CASO CASSANO - "Questa non è certamente una stagione positiva per l'Inter ma Stramaccioni è un investimento, un tecnico giovane e preparato che merita ancora fiducia. Certo, deve almeno centrare un obiettivo tra la Coppa Italia e il terzo posto. Gestione caso Cassano? Antonio è un valore aggiunto, ma se abbia fatto bene ad impiegarlo da primo minuto contro gli 'Spurs', non lo so. Mi sembra che ci sia molta confusione in questo momento ad Appiano Gentile".

MERCATO - "Per quel che riguarda il mercato di gennaio, non mi aspettavo molto di più e non credo sia quello il momento dell'anno nel quale fare investimenti. Lo stesso Kovacic, grande talento, non può essere buttato così nella mischia ma deve essere inserito con criterio. Ripeto: credo che ci sia un po' di confusione nel club. Una società come quella di Moratti deve programmare per tempo le sue mosse, penso che avrebbe dovuto fare qualcosa di diverso durante la scorsa estate. A questo punto mi auguro che la squadra venga rinnovata la prossima sessione di mercato".

NEXT STOP BOLOGNA - Nella prossima giornata di campionato, l'Inter ospiterà in casa i felsinei: "Non sarà per nulla una gara facile: la formazione di Pioli è in ottima forma e sta facendo bene. Ci vorrà la massima attenzione. E' una gara davvero importante, deve segnare un'immediata reazione da parte dei nerazzurri".

 




Commenta con Facebook