• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI STOCCARDA-LAZIO

PAGELLE E TABELLINO DI STOCCARDA-LAZIO

Guizzo di Ederson, Onazi superstar; Macheda 'fantasma', Okazaki sfortunato


Onazi (Getty Images)
Silvio Frantellizzi

07/03/2013 22:08

PAGELLE E TABELLINO DI STOCCARDA-LAZIO/ STOCCARDA (Germania) – Alla 'Mercedes-Benz Arena' di Stoccarda, la Lazio ipoteca il passaggio ai quarti di finale di Europa League battendo 2-0 i padroni di casa. Tra i biancocelesti, spicca soprattutto la prova di Onazi, autore del gol del raddoppio e di una prestazione di grande personalità. Bene anche Ederson e Candreva. Tedeschi quasi mai in partita: incoraggiante Okazaki, male Macheda e tutto il reparto difensivo.

STOCCARDA

Ulreich 5,5 – Incolpevole sui gol di Ederson e Onazi, non compie interventi degni di nota.

Sakai 5,5 – In difficoltà di fronte alle accelerazioni costanti di Lulic e Candreva, soffre tremendamente gli uno-contro uno.

Tasci 5,5 – Meno confuso rispetto ai suoi compagni di reparto, prova a cavarsela con l’esperienza commettendo però diversi errori di posizionamento.

Rudiger 5 – Riesce a limitare l’irruenza di Kozak ma si perde in un bicchier d’acqua quando viene preso in velocità da Onazi che lo brucia sul tempo andando a segnare la rete del raddoppio biancoceleste.

Boka 5 – Saltato sistematicamente da Candreva, è ingenuo nel contrasto in area con Pereirinha che porta al vantaggio firmato da Ederson.

Kvist 5,5 – Per niente incisivo in mezzo al campo, non copre a dovere su Ederson lasciandogli il tempo di girarsi e battere Ulreich. Dal 55’ Harnik 6 – Meglio del suo predecessore, ha il merito di lottare fino alla fine.

Gentner 6 – Bravo a dirigere le azioni tedesche, prova senza fortuna un paio di conclusioni dalla distanza.

Okazaki 6,5 – In avvio chiama in causa Marchetti con un bel colpo di testa, poi lo grazia due volte da posizione ravvicinata. Di gran lunga il più pericoloso dei suoi.

Maxim 6,5 – Veloce e propositivo, quando parte palla al piede crea più di un grattacapo alla difesa laziale: sfortunato, è costretto a lasciare il campo nel primo tempo a causa di un infortunio. Dal 41’ Hajnal 5,5 – Meno fantasioso rispetto a Maxim, si smarrisce nel traffico del centrocampo.

Traoré 6 – Ha vita facile sulla fascia sinistra, presiedata da un Pereirinha non impeccabile.

Macheda 5 – Fa a sportellate contro la retroguardia laziale ma non trova mai lo spunto giusto per colpire: prova incolore per l’ex di turno, chiamato a sostituire Ibisevic. Dal 92’ Holzhauser sv

All. Labbadia 5 – Costretto a fare i conti con defezioni eccellenti – su tutte quella di Ibisevic – prova a disegnare il miglior Stoccarda possibile, ma si affida ad un Macheda impalpabile e perde un uomo di fantasia come Maxim per infortunio.

LAZIO

Marchetti 6,5 -  Attento in avvio sull’inzuccata a colpo sicuro di Okazaki, fa buona guardia su un cross velenoso di Harnik e nega a Tasci la gioia del gol nel finale.

Pereirinha 5,5 – Non ha i fondamentali da terzino e si vede: così come il Milan sabato scorso, anche lo Stoccarda stasera spinge soprattutto dalle sue parti.

Cana 6 – Sempre più a suo agio nel ruolo di difensore centrale, commette un paio di svarioni che potevano essere fatali a Marchetti ma nel complesso regge botta di fronte alle avanzate dei tedeschi.

Ciani 6 – Quasi insuperabile sui palloni alti, se la cava alla grande contro un Macheda che non riesce nemmeno a fargli il solletico.

Radu 6,5 – Limita al minimo le incursioni offensive, preoccupandosi soprattutto della fase di contenimento, interpretata con la solita personalità.

Hernanes 6 – Schierato da Petkovic nel ruolo di regista ‘alla Ledesma’, non trova nei centrocampisti dello Stoccarda avversari particolarmente ostili e si limita al compitino, senza mai alzare l’asticella. Dal 73' Gonzalez 6 - In pochi minuti riesce a mettere in area un cross interessante che poteva valere il terzo gol biancoeleste.

Candreva 6,5 – Spazia da una fascia all’altra mandando in tilt gli esterni tedeschi: pennella sulla testa di Ederson un cross perfetto non sfruttato dal brasiliano e nei minuti finali si divora il gol del possibile 3-0.

Onazi 7,5 – Reduce dalla trionfante cavalcata in coppa d’Africa con la Nigeria, si prende anche il palcoscenico europeo sfornando una prestazione maiuscola in terra tedesca. Padrone incontrastato del centrocampo, sigla il gol del 2-0 con un dolce colpo sotto dopo un coast-to-coast strepitoso.

Ederson 7 – Schierato a sorpesa dal primo minuto, ripaga la fiducia di Petkovic siglando con una bella girata di sinistro il gol che sblocca il risultato e sveglia la Lazio. Peccato per quel colpo di testa male indirizzato che avrebbe potuto chiudere i conti già nel primo tempo. Dal 64' Ledesma 6 - Fosforo prezioso in mezzo al campo per far scorrere i minuti.

Lulic 6,5 - In ripresa dopo la poco incoraggiante prestazione di 'San Siro', asfalta la fascia sinistra mettendo in mezzo diversi palloni interessanti.

Kozak 6 - Ha poche occasioni per incidere il proprio nome sul tabellino dei marcatori ma compie un lavoro molto prezioso, proteggendo palla per favorire l'inserimento dei compagni. Dall'85' Floccari sv

All. Petkovic 7 - Azzecca le scelte, mandando in campo dal primo minuto Ederson e Onazi, i due che gli regaleranno la vittoria al fischio finale. Bella la Lazio 'bis' formato europeo che con personalità conquista una preziosa vittoria esterna in vista del ritorno all'Olimpico.

Arbitro Tudor 6 - Partita tranquilla senza episodi dubbi da valutare: nonostante la fama di arbitro dal 'giallo facile', ammonisce solo cinque giocatori, sorvolando su qualche entrata al limite.

TABELLINO

STOCCARDA-LAZIO 0-2

Stoccarda (4-2-3-1): Ulreich; G. Sakai, Tasci, Rudiger, Boka; Kvist (dal 55’ Harnik), Gentner; Okazaki, Maxim,Traoré; Macheda. All.: Labbadia.

Lazio (4-1-4-1): Marchetti; Pereirinha, Cana, Ciani, Radu; Hernanes (dal 72’ Gonzalez); Candreva, Onazi, Ederson (dal 64’ Ledesma), Lulic; Kozak. All.: Petkovic.

Arbitro: Tudor
Marcatori: 20’ Ederson (L), 56’ Onazi (L)
Ammoniti: 38’ Hernanes (L), 45’ Ciani (L), 49’ Tasci (S), 87' Cana (L), 88' Harnik (S).




Commenta con Facebook