• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan-Genoa, Allegri: "Barcellona? L'obiettivo primario non e' la Champions". E su

Milan-Genoa, Allegri: "Barcellona? L'obiettivo primario non e' la Champions". E su Balotelli...

L'allenatore rossonero e' intervenuto in conferenza stampa alla vigilia dell'anticipo contro i grifoni


Massimiliano Allegri (Getty Images)
Giorgio Musso (Twitter: @GiokerMusso)

07/03/2013 13:32

MILAN-GENOA CONFERENZA ALLEGRI / MILANO - Vigilia di campionato per il Milan. Domani sera il 'Diavolo' incrocerà a 'Marassi' il Genoa nell'anticipo del 28^ turno di Serie A. Massimiliano Allegri cerca di tenere alta la concentrazione nello spogliatoio rossonero a cinque giorni dalla decisiva sfida di Champions contro il Barcellona: "Noi dovremmo essere consapevoli che il Genoa cerca i punti per restare in serie A, mentre per noi i tre punti saranno importanti per difensre terzo posto in classifica - ha dichiarato il trainer rossonero nella conferenza stampa di Milanello -. Schiererò la migliore formazione possibile per questa partita, non siamo assolutamente nelle condizioni di poter pensare a logiche di turnover in questo momento della stagione".

GENOA - "Hanno delle buone qualità, a livello psicologico e fisico hanno trovato una condizione importante. Con la Roma li ho visti bene: giocare a Genova non sarà per niente facile. Borriello, Immobile e Bertolacci sono buoni giocatori, dovremo stare attenti. Bisognerà giocare bene, avere pazienza e saper difendere quando loro attaccheranno sospinti dal loro pubblico".

BARCELLONA - "Adesso pensiamo al Genoa, cominceremo a pensare a questa partita da sabato. Può succedere di tutto in Champions: un episodio, come quello di Manchester United-Real Madrid, può cambiare la partita. Noi crediamo alla Champions, ma l'obiettivo primario è quello di difendere il terzo posto".

TERZO POSTO E SCUDETTO - "Le squadre che sono vicine a noi sono pronte a darci fastidio. Fiorentina e Roma hanno anche il 'vantaggio' di non giocare le coppe europee. Noi dobbiamo continuare a stare sereni, senza dimenticarci i primi tre mesi della stagione. Arrivare nei primi tre posti è il primo obiettivo della stagione. Abbiamo anche diversi scontri diretti: può succedere di tutto. Lo scudetto? Al 99 per cento lo rivince la Juventus".

BALOTELLI - "E' rimasto otto giorni fuori dal gruppo, solo ieri è tornato con noi. Credo che non partirà titolare domani, però abbiamo un'ampia scelta per quanto riguarda l'attacco. Mario adesso non ha i 90 minuti nelle gambe".

BOATENG E NIANG - Parlando a 'Milan Channel' Allegri ha aggiunto: "Boateng? Si è rimesso in discussione dopo un inizio non brillante. E' un giocatore che sta facendo molto bene, sta mettendo le sue qualità a disposizione della squadra e questo, per noi, è molto importante. Sta giocando con continuità e speriamo che continui così fino a fine campionato. Niang? Sono contento di come sta lavorando e di come sta crescendo. E' stato catapultato in un realtà diversa da quella francese, ha tutto il tempo per crescere e spero per lui e per il Milan che possa segnare. Ha sempre fatto delle buone prestazioni, sia a gara iniziata che a gara in corso".




Commenta con Facebook