• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Champions league > Euroavversari, Speciale Juventus-Celtic: rimonta impossibile per gli scozzesi

Euroavversari, Speciale Juventus-Celtic: rimonta impossibile per gli scozzesi

Ecco tutto cio' che c'e' da sapere sugli avversari di Champions League dei bianconeri


La curva del Celtic (Getty Images)
Hervé Sacchi

06/03/2013 13:35

EUROAVVERSARI CELTIC JUVENTUS RIMONTA IMPOSSIBILE / TORINO - L'obiettivo è fare almeno tre gol. Alla Juventus, nel suo stadio. Roba da non crederci, anche se il cuore bianco-verde del Celtic batte forte e, dunque, la speranza risulta essere l'ultima a morire. Giorgos Samaras vuole scrivere una pagina importante della storia del club. Più terreno, nei modi e nelle aspettative, Neil Lennon il quale punta a far acquisire maggiore esperienza alla sua squadra. Ciò che è certo, è che il discorso qualificazione appare già scritto.

IL PUNTO TATTICO - Il Celtic non può esimersi da produrre un gioco estremamente offensivo. Deve fin da subito trovare una rete che possa alimentare la speranza, senza tuttavia concedere alla Juventus una rete che potrebbe chiudere definitivamente match e passaggio del turno. Il Celtic, reduce da una settimana di preparazione, ritrova Samaras in avanti che dovrebbe agire al fianco o, attorno, ad Hooper. Il modulo scelto dovrebbe essere il 4-5-1, con le ali pronte ad alimentare il gioco in contropiede e a ripiegare sulla linea mediana per contrastare la manovra bianconera. Non è detto, tuttavia, che la squadra possa cambiare in corsa e proporsi offensivamente in massa: il 4-2-3-1 e il 3-4-3 sono moduli già studiati da Lennon nel campionato d'appartenenza. Esperimenti, questi, che hanno dato anche discrete garanzie.

RIMONTA IMPOSSIBILE
- I numeri non sono dalla parte del Celtic. In Europa, le rimonte in trasferta non sono all'ordine del giorno, né tanto meno della storia in generale. Eccezione, che garantisce come tale la regola, si è registrata nel recente passato: in Europa League, stagione 2009-2010, si è conclusa positivamente la rimonta della Dinamo Bucarest che, perso a tavolino 0-3 in casa propria, riuscì ad imporsi con lo stesso punteggio sul campo dello Slovan Liberec. La lotteria dei rigori premiò, alla fine, proprio la Dinamo Bucarest, che conquistò il passaggio al primo turno della manifestazione.

IN ITALIA, DI PASSAGGIO - Se tra le mura amiche, spesso, il Celtic ha più di una possibilità, in Italia non ci sono speranze. Gli scozzesi non hanno mai conseguito vittorie nel Belpaese: il bilancio parla di sei sconfitte e tre pareggi e, di fatto, mai una qualificazione ottenuta nel doppio turno contro un'italiana.




Commenta con Facebook