• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Catania > Catania, quota quaranta punti: salvezza o... vacanza?

Catania, quota quaranta punti: salvezza o... vacanza?

Trend negativo costante per la formazione siciliana negli ultimi campionati


Maran (Getty Images)
Bruno De Santis (twitter: @Bruno_De_Santis)

04/03/2013 15:21

CATANIA STATISTICHE QUARANTA PUNTI / CATANIA - "Prima arriviamo a quaranta punti, poi...": la frase è spesso usata dalle squadre di media classifica che puntano al raggiungimento della quota salvezza per poi, eventualmente, dare l'assalto alle zone europee. Non fa eccezione il Catania, vera sorpresa del campionato in corso: i siciliani hanno raggiunto i famigerati quaranta punti in netto anticipo rispetto alla fine di campionato, come già accaduto lo scorso anno (26esima e 28esima giornata).

Un traguardo però che per gli etnei spesso è seguito da un decadimento dei risultati, trend confermato dalla sconfitta di ieri contro l'Inter: nello scorso campionato, ad esempio, dopo aver raggiunto quota quaranta, i rossoazzurri hanno collezionato solo otto punti in dieci giornate, frutto di una sola vittoria. Peggio ancora è accaduto nel 2008/2009: dopo aver toccato quota quaranta alla 32esima, la formazione siciliana è incappata in cinque sconfitte e una sola vittoria nelle ultime sei giornate. 

In generale la media dei punti collezionati negli ultimi quattro campionati (escluso quello in corso) dopo aver toccato il traguardo salvezza è pari a 5,5 a stagione. Su 23 partite i punti raccolti sono solo 22, con un netto abbassamento della media rispetto alle gare giocate in precedenza (meno di un punto a partita): statistiche che sembrano evidenziare come per il Catania la salvezza equivalga alla vacanza. 

B.D.S.




Commenta con Facebook