• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > 'ITALIANS' - Le pagelle degli 'Italiani' all'estero: doppietta per Pabon. 'P

'ITALIANS' - Le pagelle degli 'Italiani' all'estero: doppietta per Pabon. 'Pocho', che combini?

Tutti i voti degli ex giocatori del nostro campionato che hanno salutato l'Italia nelle ultime sessioni di mercato


Dorlan Pabon (Getty Images)
Hervé Sacchi

04/03/2013 14:03

ITALIANS VOTI PAGELLE ITALIANI ESTERO EX GIOCATORI SERIE A / ROMA - Non è stata una giornata fortunata per gli attaccanti del Paris Saint-Germain. Il gol annullato ingiustamente a Ibrahimovic e l'occasione colossale sciupata dal 'Pocho' Lavezzi lasciano a bocca asciutta i terminali offensivi della squadra parigina, sconfitta 1-0 dal Reims.
Tutt'altro discorso, invece, per Coutinho. Il brasiliano, ex Inter, ha prodotto due assist nel match vinto dal Liverpool contro il Wigan. Tra le note liete di giornata c'è il solito Pellé, in rete per la diciannovesima volta in campionato, e Dorlan Pabon, il migliore della settimana grazie alla prima doppietta spagnola.
Negativo è stato, invece, il rientro di Felipe Melo in campionato. La maxi-squalifica avrebbe dovuto donargli nuove energie e altrettante motivazioni. Tutt'altra roba quella messa in mostra nell'ultimo turno. 

Zlatan Ibrahimovic (Paris Saint-Germain): 5 - Considerando che non aveva necessità di rispiarmare energie in vista del turno di Champions al quale, causa squalifica, non prenderà parte, da Ibra ci si sarebbe aspettato molto di più. Invece, dai suoi piedi viene fuori giusto qualche punizione e pochi tentativi, tutt'altro che convincenti. Lecito recriminare per un gol annullato, ma da un fuoriclasse da 14 milioni all'anno è altrettanto lecito attendersi più di ciò. DELUDENTE 

Thiago Silva (Paris Saint-Germain): S.V. - Infortunato.

Marco Verratti (Paris Saint-Germain): 6 - Tecnicamente non si discute, rivelandosi tra i migliori anche in una pessima giornata come questa. Da solo, salva in più di un'occasione la sua squadra da una sconfitta maggiormente pesante. Tuttavia, deve migliorare sul piano della disciplina, cercando di non forzare determinate azioni quando il gioco non lo richiede. TESTARDO

Ezequiel Lavezzi (Paris Saint Germain): 4,5 - Dalle stelle alle stalle, il "Pocho" manca l'occasione di portare in vantaggio il suo Psg, sbagliando la più clamorosa delle opportunità in 1 contro 1 col portiere avversario. Le colpe della sconfitta non possono ricadere solo su di lui, ma ci mette del suo per far passare ad Ancelotti un sabato nero. INAMMISSIBILE 

Gaston Ramirez (Southampton): 6,5 - Nonostante la sconfitta contro il Qpr, l'ex Bologna dimostra di essere in giornata, dando velocità al gioco del Southampton e creando diverse palle gol. A proposito di reti, mette la firma sul pari momentaneo, ribattendo il tiro di Rodriguez. IN RIPRESA
 
Matija Nastasic (Man. City): - Impegnato nel posticipo contro l'Aston Villa

Maicon (Man. City): - Stesso discorso fatto per Nastasic.

Julio Cesar (Qpr): 5,5 - Avrebbe potuto fare di più sulla conclusione di Rodriguez che porta, poi, al pari momentaneo di Ramirez. L'infortunio occorsogli nel secondo tempo lo costringe ad anticipare il rientro negli spogliatoi. La vittoria dei suoi mitiga, tuttavia, i problemi di giornata. LENITO

Fabio Borini (Liverpool): - Infortunato.

Philippe Coutinho (Liverpool) 7 - Giornata d'oro per il brasiliano che balza alle cronache per due assist decisivi, a Downing e Suarez, e per una prestazione complessivamente ottima sul piano del gioco. Convincente a più riprese, dimostra di essere stato un acquisto azzeccato per un Liverpool che, ora, può puntare in alto. IMPRENDIBILE
 
Urby Emanuelson (Fulham): S.V. - Entrato al posto di Duff. Troppo tardi per conseguire un voto.

Milos Krasic (Fenerbahce): - Non convocato. 

Reto Ziegler (Fenerbahce): 5 - Gli avrebbe fatto comodo un ulteriore turno di stop. Invece, lo si è rivisto in campo in una partita tanto sentita quale è il derby contro il Besiktas. Maldestro in difesa, timido in fase di attacco, lo svizzero risulta essere ben lontano dalla miglior condizione. IMBAMBOLATO

Wesley Sneijder (Galatasaray): 5,5 - Calo di prestazione per l'olandese che si dimostra tutt'altro che decisivo in un match che ha visto il Galatasaray andare al tiro, in rarissime occasioni. Un peccato, considerando il potenziale offensivo, arricchitosi dall'innesto di Drogba. INEFFICACE

Felipe Melo (Galatasaray) 5 - Terminata la maxi-squalifica, ritrova il campo. I tifosi, tuttavia, avrebbero certamente fatto a meno di lui ancora per una giornata, vista la prestazione, nervosa e distante, del brasiliano contro l'Eskisehirspor (0-0). RIMANDATO
 
Graziano Pellé (Feyenoord) 7 - Diciannovesimo gol in campionato per l'ex Parma che mette la firma sul secondo dei tre gol che regolano il Nec. Per lui quarto gol nelle ultime tre gare, testimonianza che il Feyenoord è più che mai in corsa per il titolo. VALORE AGGIUNTO

Luc Castaignos (Twente): 5 - Alfred Schreuder, subentrato a McLaren, gli preferisce, giustamente, il più attivo Bulykin. La partita contro l'Ajax si mette, tuttavia, male nel primo tempo, costringendo il tecnico ad inserire l'ex interista all'inizio della ripresa. Come nelle ultime gare, non dimostra di garantire il salto di qualità alla sua formazione. LIMITATO

Mark van Bommel (PSV Eindhoven): 6,5 - Partita ben amministrata dall'ex rossonero che timbra il cartellino con un gol, il terzo in campionato, con un calcio di punizione piuttosto potente che trova la complicità del portiere del Venlo, Maenpaa. PREMIATO

Gennaro Gattuso (Sion) 6,5 - Prima partita di campionato nella veste di allenatore-giocatore. Immutata la carica che lo caratterizza, si fa segnalare per l'assist dell'1-2 che serve a N'Djeng. Peccato che, pochi secondi dopo, lo Zurigo si riporti a due reti di vantaggio. Gattuso, sostiuitosi al minuto 80, ha seguito la gara dalla panchina nel tentativo, difficile, di raggiungere il pari. STACANOVISTA

Jose Angel (Real Sociedad): - In panchina.

Samuele Longo (Espanyol): 5 - Ritrova la maglia da titolare ma spreca l'occasione. Ci si domanda che fine abbia fatto il Samuele Longo di inizio stagione. NON PERVENUTO

Dorlan Pabon (Real Betis) 7,5 - Ancora decisivo dopo la brillante prestazione della scorsa settimana contro il Malaga. Migliora il suo score personale (doppietta nel 3-3 contro la Real Sociedad) anche se tale bottino non riesce a tradursi in una vittoria. Per quantità e qualità, inizia a far pentire il Parma di averlo lasciato partire - seppur in prestito - così in fretta. RIMPIANTO

Robert Acquafresca (Levante) 6 - Partita al limite della sufficienza per l'ex Bologna, alla prima gara con la nuova maglia. Poche le occasioni capitategli dalle sue parti, viene sostituito nella prima parte del secondo tempo, dimostrando che deve ancora ritrovare la giusta condizione. IMPEGNATO

Fernando Tissone (Maiorca) 6 - Espleta i compiti con attenzione. Né più né meno. MAGRO

Alessandro Del Piero (Fc Sydney) 6,5 - Smaltito l'acciacco della scorsa settimana, si presenta regolarmente in campo. Trova la dodicesima rete in campionato con un sinistro terrificante che va ad insaccarsi nel sette. Peccato per la prodezza balistica che non trova pieno risalto nella gara persa 2-1 contro il Perth Glory. PICCOLA SODDISFAZIONE

Alexandre Pato (Corinthians) 6 - Non dà seguito alla positiva prestazione, con gol, mostrata nel match di Libertadores contro  i Milionarios. Nell'impegno del campionato paulista contro il Santos di Neymar, la sua stella brilla solo in rare occasioni. Due partite nel giro di cinque giorni appaiono ancora troppe. RALLENTATO
 
Lucio (San Paolo): 6 - Attento e preciso nelle sporadiche occasioni che il Penapolense riesce a produrre. POSITIVO




Commenta con Facebook