• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Mercato Milan, Galliani: "Pazzini ha 'benedetto' Balotelli". E su rinnovo Allegri

Mercato Milan, Galliani: "Pazzini ha 'benedetto' Balotelli". E su rinnovo Allegri e Cristante...

L'Amministratore delegato rossonero ha parlato anche dei punti realizzati dalla sua squadra


Adriano Galliani (Getty Images)

04/03/2013 13:00

MERCATO MILAN GALLIANI PAZZINI ALLEGRI CRISTANTE / MILANO - Intervistato dai giornalisti presenti all'ingresso della sede della Lega Calcio, l'A.d. rossonero Adriano Galliani ha dichiarato: "Il Milan ha fatto un girone straordinario, da 41 punti. Sono convinto che la rincorsa non sia cominciata in Milan-Genoa, ma nell'ultima mezz'ora di Lazio-Milan, quando stavamo perdendo 3-0 e finimmo sul 3-2. Da allora abbiamo fatto più punti di tutti: mi auguro che in futuro vada tutto bene. Non c'è rammarico: era chiaro che ci sarebbe voluto del tempo, avendo cambiato completamente la squadra. Avevamo messo in preventivo questo, anche se nessuno poteva dire che saremmo tornati in carreggiata in tre mesi".

MERCATO - "La squadra resterà assolutamente questa".

PAZZINI - "Ha sempre fatto gol, sono molto soddisfatto: gli avevo promesso che non avremmo preso nessuno e abbiamo preso Balotelli, ma l'ho chiamato prima di farlo e ho avuto la sua 'benedizione'. Rinnovo? Non ci sono problemi, ha un contratto anche per l'anno venturo".

ALLEGRI - "Anche lui ha un contratto, non ci sono problemi. E' un bravo allenatore, lo sapevamo quando lo abbiamo scelto e abbiamo sempre creduto in lui".

CRISTANTE - "Firmiamo quinquennali a tutti i diciottenni bravi: gli ho augurato di fare quanto fatto da Kakà ed El Shaarawy, che ogni anno hanno firmato un contratto nuovo. Non lo vendiamo, ma se fa 20 gol faccio come i club brasiliani e chiedo 20 milioni (ride, ndr). E' una bttuta, ovviamente".

XAVI - "Avevamo il contratto con Xavi, è stato più vicino lui da ragazzino rispetto a Totti. Io trattavo col padre di Xavi, non avevo capito niente: pensavo che contasse l'autorità patriarcale, invece con gli anni ho capito che avrei dovuto parlare con la mamma..."

 




Commenta con Facebook