• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Catania-Inter, Stramaccioni: "Cassano non convocato, lo spogliatoio deve essere sacro"

Catania-Inter, Stramaccioni: "Cassano non convocato, lo spogliatoio deve essere sacro"

Il tecnico nerazzurro ha parlato oggi in conferenza stampa


Andrea Stramaccioni (Getty Images)
Marco Di Federico

02/03/2013 13:33

CATANIA INTER STRAMACCIONI CASSANO / MILANO - Andrea Stramaccioni ha parlato oggi in conferenza stampa in vista della sfida di domani a Catania, fondamentale per la corsa al terzo posto. Al centro dei discorsi non poteva che esserci Antonio Cassano, con cui il tecnico ha avuto ieri un alterco in allenamento. "Non è stato convocato per la sfida di domani, quella di ieri è stata una semplice discussione. - le parole di Strama - Non è una sospensione. Lo spogliatoio deve essere sacro, quello che succede dentro deve riguardare solo noi. Chi ha riportato la notizia non ci vuole bene. Se Cassano fosse stato sospeso non si sarebbe allenato regolarmente con noi oggi: giovedì sarà nei 18 per Londra".

CATANIA "Ha confermato quanto di buono aveva fatto nel passato campionato. Maran ha fatto un lavoro straordinario e per noi è uno scontro diretto per la zona europea. In casa ha costruito il proprio successo vincendo partite contro squadre importanti, per l'Inter è un campo storicamente difficile"

ROCCHI "Paga il problema di non essere nella lista di Europa League, ma sono state fatte scelte dolorose e non pensavamo certo alla perdita di Diego. Ora sta bene, credo che da qui alla fine del campionato avrà il suo spazio".

INFORTUNI "Un allenatore è chiamato a farsi valere anche per trovare delle soluzioni. Non devono essere alibi, siamo stati sfortunati anche per le tipologie degli infortuni. Mancano tante partite, ne abbiamo 5 importanitissime e già da domani dobbiamo fare punti: è uno scontro diretto"




Commenta con Facebook