• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI NAPOLI-JUVENTUS

PAGELLE E TABELLINO DI NAPOLI-JUVENTUS

Gli azzurri perdono l'occasione di accorciare, gli ospiti molto meglio nel primo tempo: un pareggio d'oro per i bianconeri


Goekhan Inler (Getty Images)
AntonioPapa (Twitter: @antoniopapapapa)

01/03/2013 23:56

PAGELLE E TABELLINO DI NAPOLI-JUVENTUS / NAPOLI – Un pareggio che vale come una vittoria per la Juventus di Conte, che dopo essersi portata in vantaggio rintuzza bene gli assalti dei napoletani, che riescono a pareggiare solo grazie ad un jolly di un Inler fino a quel momento inguardabile. Tiene bene la difesa bianconera, nel Napoli qualche nota molto positiva e qualche altra, purtroppo, molto negativa.

 

 

NAPOLI

 

De Sanctis 7 – Non ha colpe sul gol, perde spesso troppo tempo nei rinvii, facendo spazientire i tifosi sugli spalti. Ma sul tiro di Vucinic è miracolo autentico, con la spalla poi. Una parata che vale un gol. 

 

Campagnaro 7 – Uomo ovunque, sutura le falle squarciate dagli inserimenti dei centrocampisti juventini, segue gli attaccanti anche negli spogliatoi. Un fenomeno.

 

Cannavaro 5,5 – Tiene bene in difesa, quando prova ad impostare però è un disastro. Perde diversi palloni che potevano rivelarsi preziosissimi per gli avversari.

 

Britos 5,5 – Sul gol Chiellini lo sovrasta, come se fosse 20 centimetri più alto. Poi quella craniata paurosa con Inler, che spegne la luce per un minuto. Sostituzione obbligata nell’intervallo. (Dal 1’ st Dzemaili 5 – Entra per dare sostanza in mezzo al campo, ma forse ha montato i tacchetti da bagnato. Oltre ai tanti palloni persi ha sulla coscienza un gol sbagliato praticamente a porta vuota)

 

Maggio 5 – Sembra la versione tarocca dello stantuffo ammirato gli scorsi anni, non punge mai e si fa spesso prendere d’infilata.

 

Inler 6 – Non imbrocca un passaggio che sia uno, poi pesca quella bomba da tre che riapre i giochi e riscatta alla grande la sua prestazione. Più quadrato nella ripresa. (Dal 38’ st Armero sv)

 

Behrami 7 – No, non ce ne sono due in mezzo al campo, è lui che gioca dappertutto tappando falle come avesse mille piedi. Parte dal centro-destra ma lo vedi spesso a sinistra con tackle sul filo del fallo, si ritrova talvolta anche a fare il libero.

 

Zuniga 6,5 – Con Lichtsteiner è un duello rusticano senza esclusione di colpi, che finisce pari ai punti. Ma su quella fascia è spettacolo.

 

Hamsik 5,5 – Ci si aspettava qualcosa di più da Marek, che prova a creare superiorità ma non ci riesce mai, chiuso bene dai freschissimi dirimpettai. Incide troppo poco in un match che doveva vederlo protagonista.

 

Pandev 5 – Sempre lontano dal centro del gioco, i pochi palloni che tocca finiscono per rallentare tremendamente la manovra. E’ la seconda punta che manca al Napoli in questo momento di difficoltà di Cavani.  (Dal 20’ st Insigne 5,5 – Poco tempo per mettersi in mostra, ma non dà quello sprint che occorreva nel finale per svoltare. Non è tutta colpa sua).

 

Cavani 5 – L’astinenza gli fa male come se invece del gol gli mancasse l’eroina. Nervosissimo, corre a vuoto e rischia seriamente il rosso per una gomitata a Chiellini. Cercasi Matador disperatamente.

 

All. Mazzarri 5,5 – Concede per 45’ il centrocampo alla Juve, poi capisce che è il caso di inserire un terzo mediano. Non si capisce l’insistenza su Maggio e Pandev, che da tempo ormai sono le ombre dei campioni che erano. E dietro di loro Armero e Insigne reclamano spazio…

 

 

 

JUVENTUS

 

Buffon 6,5 – Risponde presente ad ogni tiro in porta, meno uno: ma il missile di Inler era davvero imparabile.

 

Barzagli 7 – Regista occulto della difesa bianconera, dalle sue parti non solo non si balla ma riparte sempre l’azione.

 

Bonucci 6,5 – Con i due compagni di reparto forma una cerniera ermetica, che viene bucata solo da una conclusione da fuori area. Prestazione senza sbavature.

 

Chiellini 7 – Sblocca il risultato con una perfetta incursione offensiva, da centravanti puro. Si becca spesso con Cavani, gli tira i capelli e “vince” una gomitata in pieno volto. Bazzecole per un ruvido come lui.

 

Lichtsteiner 6,5 – Zuniga non è il migliore dei clienti, lui però fa il suo con la solita costanza di rendimento. Una garanzia.

 

Vidal 6,5 – Un suo inserimento nel primo tempo poteva fare malissimo al Napoli, ma Marchisio spreca. Per il resto la solita prestazione di corsa e percussioni offensive di grande spessore.

 

Pirlo 6,5 – Ricama a modo suo il cross per il gol di Chiellini, poi continua a smistare il gioco con una libertà forse eccessiva.

 

Marchisio 6 – Contiene le scorribande avversarie, premendo meno del solito. Ma il suo dovere lo fa egregiamente.

 

Peluso 6 – Fa il suo dovere sulla sinistra, con di fronte un Maggio che non fa paura.  

 

Giovinco 5,5 – Si muove tantissimo e cerca sempre la palla, ma vola via ad ogni minimo contatto e non la prende mai. Leggerino. (Dal 29’ st Matri sv)

 

Vucinic 5 – Quel movimento infido mette in perenne difficoltà la difesa azzurra, ma si ritrova di fronte un Campagnaro top class. Ma ha sulla coscienza quel gol sbagliato solo davanti al portiere. Un attaccante gol così non li deve sbagliare. Mai. (Dal 39’ st Pogba sv)

 

 

All. Conte 6,5 – Un episodio lo premia ad inizio gara, poi la Juve gestisce al meglio sia il vantaggio che il successivo pareggio, impedendo agli avversari di trovare il gol decisivo. Proprio la partita che doveva fare.

 

 

 

Arbitro Orsato 5,5 – La gomitata di Cavani era da rosso diretto, non ha il coraggio di punirla come si deve, probabilmente anche per le ripetute tirate di capelli di Chiellini. Il giallo all'attaccante è una decisione ignava, ma forse se lo avesse espulso sarebbe finita male. 

 

 

 

 

NAPOLI-JUVENTUS 1-1

 

NAPOLI (3-4-2-1): De Sanctis, Campagnaro, Cannavaro, Britos (1’ st Dzemaili); Maggio, Behrami, Inler (38’ st Armero), Zuniga; Hamsik, Pandev (20’ st Insigne); Cavani. A disp. Rosati, Colombo, Gamberini, Grava, Rolando, Donadel, Mesto, El Kaddouri, Calaiò. All. Mazzarri

 

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, Peluso; Vucinic (39’ st Pogba), Giovinco (29’ st Matri). A disp. Storari, Rubinho, Marrone, Asamoah, Isla, Giaccherini, Padoin, Quagliarella. All. Conte

 

Arbitro: Orsato

Marcatori: 10' Chiellini (J), 43' Inler (N)

Ammoniti: Vidal, Chiellini, Peluso (J); Cavani, Behrami, Cannavaro, Zuniga (N)

 

 




Commenta con Facebook