• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Mercato Inter, da Botta a Rolan: tutti gli obiettivi nerazzurri dal Sudamerica

Mercato Inter, da Botta a Rolan: tutti gli obiettivi nerazzurri dal Sudamerica

Ocampos, Correa e Banega tra gli argentini, Rolan dall'Uruguay. Senza dimenticare Paulinho


Ruben Botta (Getty Images)
Stefano D'Alessio (@SDAlessio)

01/03/2013 11:35

CALCIOMERCATO INTER BOTTA ROLAN OBIETTIVI NERAZZURRI / ROMA - L'Inter guarda al futuro: la società nerazzurra è già al lavoro per sistemare la rosa in estate. Tanti gli obiettivi dal Sudamerica.

L'ultimo a balzare agli onori della cronaca è stato Ruben Botta, esterno d'attacco classe '90 del Tigre. E' in scadenza di contratto e ha passaporto italiano: per questo motivo sul calciatore c'è la concorrenza agguerrita di Juventus, Roma e Torino.

Restiamo in Argentina. Per l'estate potrebbero tornare di moda alcuni nomi finiti sul taccuino di Branca e mai cancellati: su tutti Lucas Ocampos, trequartista classe '94 del Monaco. Stessa età, ruolo e caratteristiche per Joaquin Correa, talento dell'Estudiantes. Sempre per quanto riguarda il centrocampo, ma qualche metro più dietro, potrebbe tornare utile Ever Banega, mediano classe '88 del Valencia.

Tra l'Argentina e l'Italia, ecco tre importanti obiettivi nerazzurri: Mauro Icardi è il nome più caldo per il 'dopo Milito'. Sono stati già fatti passi importanti nella trattativa. Piace molto anche il 'Papu' Gomez del Catania. Se non dovesse arrivare, pronta l'ipotesi Zarate: sarebbe un ritorno.

Dall'Uruguay, invece, potrebbe sbarcare a Milano Diego Rolan, talentuoso attaccante classe '93 del Bordeaux. Dal Brasile, infine, l'obiettivo principe del mercato estivo dell'Inter: Paulinho del Corinthians. Sarà dura strapparlo ai brasiliani e alla folta concorrenza.

 




Commenta con Facebook