• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > Gianluca Paparesta su designazione Napoli-Juventus

Gianluca Paparesta su designazione Napoli-Juventus

L'ex direttore di gara ai microfoni di calciomercato.it sulla designazione imminente per il big-match


Orsato parla con De Sanctis (Getty Images)
AntonioPapa (Twitter: @antoniopapapapa)

27/02/2013 18:41

NAPOLI-JUVENTUS ESCLUSIVO PAPARESTA RIZZOLI ORSATO TAGLIAVENTO / ROMA - La partita dell'anno si avvicina e, come da previsioni, le polemiche sugli arbitri sono iniziate fin da prima dell'imminente designazione. Si parla di Rizzoli, protagonista quest'anno di diversi episodi contestati legati alla Juventus, una scelta che naturalmente scontenterebbe i napoletani. Dello stesso avviso anche l'ex arbitro Gianluca Paparesta, opinionista di 'Mediaset Premium', che in esclusiva a Calciomercato.it ha fatto il punto della situazione, sconsigliando ai vertici AIA di scegliere il fischietto bolognese: "Credo che sia molto probabile la designazione di Rizzoli, ma secondo me sarebbe una scelta imprudente. Lui è a mio avviso fra i migliori arbitri italiani, ma per questa partita non è sicuramente il più indicato. Ci sono diversi precedenti in favore della Juve che creerebbero un clima difficile già fin dal fischio di inizio. Basti pensare alla Supercoppa e a Catania, dove era giudice di linea, o a Udine dove anche era a bordo campo e incise sul risultato con il rigore e l'espulsione di Brkic. Personalmente punterei su uno fra Orsato e Tagliavento".

STEMPERIAMO I TONI - Secondo Paparesta affinché le cose vadano per il verso giusto è fondamentale che non si creino tensioni prima del match: "Per chiunque arbitrerà questa gara sarà importante creare un clima di serenità fra i calciatori e di dialogo, senza assolutamente salire in cattedra. Ecco, i problemi maggiori a mio avviso ci sarebbero se il direttore di gara volesse ergersi a protagonista, senza rispettare le necessità dei calciatori. Sono quelle partite in cui bisogna tenere il pugno fermo ma senza esagerare".

RECRIMINAZIONI ALLA PARI - Proviamo a strappare a Paparesta una battuta su chi fra Juve e Napoli abbia avuto più favori dall'inizio dell'anno. Lui se la cava così: "Le decisioni arbitrali si ricordano sempre quando sono contro, mai a favore. A mio avviso entrambe le squadre hanno qualche debito e qualche credito con gli arbitri, com'è normale che sia. Poi naturalmente si tende a ricordare sempre i torti: ad esempio la Juventus ricorda ancora il mani di Granqvist contro il Genoa, il Napoli ora recrimina per la partita di Udine, dove ha ragione in un paio di episodi (simulazione di Armero e rigore su Cavani) ma dimentica un paio di situazioni a suo favore".




Commenta con Facebook