Breaking News
© Getty Images

Torino-Juventus, Tavecchio: "Pronti a chiedere i danni d'immagine. Bisogna fare giustizia. Denis..."

Il presidente della Figc ha detto la sua sugli incidenti che hanno caratterizzato il derby

TORINO JUVENTUS TAVECCHIO FIGC/ ROMA - Il presidente della Figc,Tavecchio torna a parlare degli incidenti che hanno caratterizzato il derby fra Torino e Juventus: "Non si può portare una bomba carta allo stadio - afferma ai microfoni di 'Rai Sport 1' -. Solo un pazzo può fare una cosa del genere e quindi c'è bisogno della difesa dello stato perchè la Federazione non può fronteggiare certe cose".

MODELLO INGLESE - "Si parla di impossibilità di andare allo stadio con celle all'interno dello stadio. Si tratta di provvedimenti che da noi sono difficili da attuare con questo stampo garantista, ma se l'opinione pubblica ed il governo vanno in questa direzione si può attuare".

FEDERAZIONE PARTE CIVILE - "La Federazione autorizza le leghe ad organizzare i campionati e ci costituiremo in giudizio, chiedendo i danni d'immagine del nostro gioco contro coloro che con la violenza lo rovinano".

GIUDICE SPORTIVO - "Provvedimenti? Non devono essere esemplari perchè lo dico io, ma perchè i fatti lo impongono. Io chiedo giustizia perchè per un caso così grave bisogna intervenire in modo drastico".

DENIS - "Spesso i tesserati hanno comportamenti che finiscono per colpire anche la tifoseria, devono essere i primi a darsi una regolata".

M.S.

Serie A   Juventus  
Bologna-Juventus, Allegri: "Buon allenamento. Felice per Kean"
Bologna-Juventus, Allegri: "Buon allenamento. Felice per Kean"
Il tecnico bianconero: "Era importante chiudere con una vittoria"
Serie A   Juventus  
Bologna-Juventus, Allegri: "Domani gioca Audero. Voglio restare"
Bologna-Juventus, Allegri: "Domani gioca Audero. Voglio restare"
Le parole del tecnico alla vigilia della sfida con gli emiliani
Serie A   Juventus  
Calcio, dall'Astana allo Zilina: tutte le Juventus d'Europa
Calcio, dall'Astana allo Zilina: tutte le Juventus d'Europa
Ecco le 54 squadre campione nel proprio Paese. In Ungheria si decide con lo scontro diretto al fotofinish