• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > VIDEO - Inter-Milan, non solo Balotelli: storie di gestacci, da Ibrahimovic a... Moratti

VIDEO - Inter-Milan, non solo Balotelli: storie di gestacci, da Ibrahimovic a... Moratti

Quando i calciatori (e i presidenti) si indispettiscono nei confronti dei tifosi. Non sempre avversari


Zlatan Ibrahimovic (Getty Images)

25/02/2013 17:24

 

INTER MILAN GESTACCI BALOTELLI IBRA MORATTI / ROMA - Ha fatto discutere la reazione di Mario Balotelli al termine di Inter-Milan. Stizzito per gli insulti e le banane di plastica sugli spalti, l'attaccante rossonero ha indirizzato ai tifosi nerazzurri un gestaccio, portandosi una mano alle parti intime, per poi zittirli con l'indice di fronte alla bocca. Ma il suo non è l'unico caso di reazioni volgari nei confronti dei tifosi: basti pensare a Ibrahimovic, che in un Inter-Lazio sancì la rottura coi tifosi interisti, portandosi il braccio e la mano su e giù all'altezza delle zone intime: un invito poco carino a... inginocchiarsi al suo cospetto.

Celebre anche il dito medio di Cristiano Ronaldo ai tifosi del Levante, rei di averlo fischiato e insultato troppo. E che dire di Antonio Cassano, che ai tempi della Samp, a Bogliasco, rispose ad alcuni tifosi portandosi la mano ai genitali? Ma come Balotelli un altro ex illustre se l'è presa coi suoi vecchi tifosi: Chivu, fresco di passaggio dalla Roma all'Inter, replicò ai molti insulti dei giallorossi portandosi entrambe le mani all'inguine. Chiusura d'autore per Massimo Moratti: il presidente dell'Inter ha forse 'dimenticato' provvisoriamente il proprio ruolo, quando contro la Roma a 'San Siro' ha rivolto il gesto dell'ombrello ai tifosi capitolini accorsi a Milano subito dopo il terzo gol nerazzurro, firmato da Eto'o. Che dire: la classe non è acqua.

 



\r\n\r\n

Commenta con Facebook