• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Siena > Juventus-Siena, Valentina Mezzaroma: "Conte il mio maestro, ma voglio batterlo. In futuro...&qu

Juventus-Siena, Valentina Mezzaroma: "Conte il mio maestro, ma voglio batterlo. In futuro..."

Il vicepresidente del club toscano e l'allenatore bianconero sono molto amici fuori dal campo



24/02/2013 10:55

JUVENTUS SIENA VALENTINA MEZZAROMA ANTONIO CONTE / SIENA - Valentina Mezzaroma, vicepresidente del Siena, ha rilasciato un'intervista alla 'Gazzetta dello Sport' in vista della sfida tra il club toscano e la Juventus:

IO E CONTE -"Antonio è il mio maestro. Con lui, quando allenava qui a Siena, avevo un rapporto molto stretto. Non è un geloso, è anzi apertissimo nel volerti insegnare le cose: è stato lui ad avermi avvicinato alle emozioni del campo, alle sofferenze, alla psiche di un giocatore. Con li mai uno scontro, siamo troppo affini: due leoni ascendente leone. E' un allenatore top, un padre meraviglioso, un compagno stupendo".

JUVENTUS-SIENA - "Antonio era a Siena lunedì sera per vedere la partita con la Lazio, ho fatto di tutto per distrarlo e non c'è stato modo: ha studiato benissimo la nostra partita, le nostre mosse, ma non era preoccupato. Ora è il momento di ritrovarci da nemici, faremo di tutto per battere la Juve, impresa non difficile, di più, ma in serie B noi non ci vogliamo andare, dunque giocheremo senza timori reverenziali. Sarei strasoddisfatta anche di un pareggio. Gli ultimi risultati ci hanno dato una bella iniezione di fiducia".

FUTURO - "Io sono per metà inglese, sogno di lavorare in Inghilterra. Scherzando con Conte lunedì sera gli ho detto che potremmo tentare un'esperienza insieme lì. E lui: 'Mah... quasi-quasi, un pensierino...'. Ora la Juve è la sua casa, in futuro certo non gli potrebbe dispiacere un club prestigioso all'estero, e se lo meriterebbe anche. Nulla da togliere alla Juventus, ma di menti giovani e brillanti come Antonio ce ne sono pochissime e da fuori faranno di tutto per portarcelo via. A meno che non torni a Siena, io me lo riprenderei volentieri".

S.D.




Commenta con Facebook