• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter-Milan, Stramaccioni: "Loro favoriti? Non credo proprio". E sui calendari...

Inter-Milan, Stramaccioni: "Loro favoriti? Non credo proprio". E sui calendari...

Il tecnico nerazzurro ha parlato in vista dell'atteso derby contro i rossoneri


Stramaccioni (Getty Images)
Matteo Zappalà (twitter: @MattZappa88)

23/02/2013 16:01

INTER-MILAN STRAMACCIONI CONFERENZA STAMPA / MILANO - E' un Andrea Stramaccioni assolutamente determinato, quello intervenuto in conferenza stampa in vista della stracittadina di domani contro il Milan. L'obiettivo dei nerazzurri è vincere, nonostante le numerose assenze. Ecco le dichiarazioni dell'allenatore nerazzurro.

CRITICHE - "C'è sempre un fondo di verità. A livello di gioco, ogni volta che l'allenatore e la squadra hanno trovato un assetto in questa stagione è sempre successo qualcosa che ci ha fatto perdere continuità. Abbiamo cambiato molto rispetto al passato, abbiamo iniziato un processo tattico che deve portarci nuovamente a far risultato. Nel momento in cui abbiamo perso Samuel e Chivu abbiamo avuto un po' di incertezza con la difesa a tre, ora perdendo Milito dobbiamo rivedere qualcosa in attacco. Purtroppo è successo tutto nella stessa stagione".

DERBY -
"Per cercare di essere competitivi nel derby un allenatore deve fare tutte le valutazioni del caso. Voglio mettere in campo l'Inter migliore per cercare di vincere, anche se ci fosse qualche esclusione eccellente".

MILAN FAVORITO? - "Sono in un grande momento dopo la vittoria contro il Barcellona, noi veniamo da un momento in cui non abbiamo avuto grande continuità di risultato. Abbiamo avuto qualche infortunio di troppo, ci sta che voi li consideriate favoriti ma io non sono d'accordo. Anche l'anno scorso sembrava fossimo una vittima sacrificale e invece gli abbiamo dato filo da torcere".

EUROPA LEAGUE - "La vittoria con il Cluj credo ci abbia dato fiducia, dopo la sconfitta contro la Fiorentina. Da una parte è stata una partita importate per ridarci morale".

CALENDARIO - "Credo che l'Europa League vada onorata e vada rispettata anche nella programmazione dei calendari. Non voglio trovare alibi, ma in certe situazioni giocare il giovedì notte, soprattutto quando si hanno tanti infortunati, non è facile. Ventiquattro ore di riposo in più potrebbero essere fondamentali, questo a prescindere dal derby".

TIFOSI - "Sono convinto che dal primo all'ultimo minuto ci trascineranno, saranno il dodicesimo uomo in campo contro il Milan. Vogliamo invertire la tendenza. Alcune volte sembra che stiamo lottando per la salvezza, mentre loro per la Champions League. L'ambiente in alcuni casi è troppo negativo. Vogliamo giocarcela e sono certo che nessuno dei miei giocatori scenderà in campo con paura".

BALOTELLI - "Non ho nient'altro da aggiungere alle parole di Galliani e Moratti. I tifosi dell'Inter non hanno bisogno di consigli o lezioni da nessuno".




Commenta con Facebook