• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Cagliari > Cagliari-Torino, appello ai tifosi: "Non venite a 'Is Arenas'"

Cagliari-Torino, appello ai tifosi: "Non venite a 'Is Arenas'"

Attraverso il proprio sito ufficiale, la societa' rossoblu ha voluto invitare i sostenitori a non recarsi nelle vicinanze dello stadio


Uno scorcio di 'Is Arenas' (Getty Images)
Alessio Lento (Twitter: @lentuzzo)

22/02/2013 14:05

CAGLIARI-TORINO APPELLO SOCIETA' TIFOSI / CAGLIARI - Cagliari-Torino, è ormai noto, si giocherà allo stadio 'Is Arenas' a porte chiuse, come deciso dalle autorità. Una questione complessa quello dell'impianto sardo che ha portato, tra le altre cose, anche all'arresto del presidente dei rossoblu Massimo Cellino. Per evitare qualsiasi altro tipo di problema, il club sardo ha voluto fare un appello ai propri supporter: "Cari tifosi rossoblù,  come sapete, a causa di una complessa vicenda che riguarda lo stadio Is Arenas, le autorità hanno deciso che Cagliari-Torino si giochi a porte chiuse - si legge sul sito ufficiale del club -. Sappiamo che tutto ciò è doloroso, non poter vedere la propria squadra del cuore e non poterla sostenere in una gara importante per la salvezza è, per voi e per noi, fonte di amarezza. Adesso, però, è il momento della massima responsabilità. Per questo vi invitiamo a non recarvi domenica pomeriggio all'esterno di Is Arenas.

E' estremamente importante evitare assembramenti nei pressi dello stadio. Seguite la partita in televisione a casa o in locali pubblici autorizzati a diffondere le immagini. Come è facile capire, il Cagliari sta vivendo un momento delicatissimo, per questo vi chiediamo collaborazione, comprensione e senso di responsabilità. Il futuro del Cagliari è nelle vostre mani.

Dal canto nostro ribadiamo che, in sintonia con tutte le autorità, stiamo lavorando per risolvere una volta per tutte la questione Is Arenas".




Commenta con Facebook