• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Torino > Mercato Torino, Cairo: "Bianchi come Crozza. Ogbonna-Juve? Nessun rischio"

Mercato Torino, Cairo: "Bianchi come Crozza. Ogbonna-Juve? Nessun rischio"

Nonostante i sopraggiunti impegni, presidente granata non si mostra intenzionato a vendere la societa'


Urbano Cairo (Getty Images)
Andrea Branco

22/02/2013 08:20

MERCATO TORINO INTERVISTA CAIRO LA7 / TORINO - Il dado è tratto. Urbano Cairo diventerà l'azionista di maggioranza de La7 e promette al tempo stesso che non trascurerà il suo Torino: "Non vendo e non mollo. Presidente però non ci si improvvisa. Dopo la promozione in A e qualche semina sbagliata, dallo scorso anno è iniziato un nuovo ciclo con Ventura, Petrachi e Comi, persone fidate al posto giusto. I risultati stanno arrivando, il gruppo è unito, al massimo delegherò di più", spiega il numero uno granata in un'intervista a 'La Gazzetta dello Sport'.

TORO E LA7 - "Il Toro punta alla salvezza, poi qualcosa in più di 40 punti. E' giusto pensare in grande, sbagliato dirlo. Stessa cosa per La7: l'obiettivo è fare audience con programmi di qualità. Il massimo sarebbe far sorridere i tifosi con Rolando Bianchi ed i telespettatori con Crozza".

RINNOVO BIANCHI - "La settimana scorsa ci siamo incontrati con Riccardo, il fratello-procuratore, stiamo parlando di futuro, ci rivedremo a breve".

OGBONNA - "Non è detto, i patti sono chiari. Fino al 2016 Angelo è del Toro ma gli ho anche detto che non sarò certo io a frenare la carriera di fronte all'offerta della vita. La Juve? Il problema non si pone, ha offerte dall'estero di tale livello...".

CERCI - "E' un nostro giocatore, a metà con Fiorentina ma non credo ci saranno problemi, abbiamo anche Bakic a metà e con i fratelli Della Valle siamo in buoni rapporti".

VENTURA E FUTURO - "E' un grande conoscitore di calcio, un maestro e psicologo anche con i giocatori. Il futuro? Abbiamo una squadra intera, riserve comprese, di giovani under 22, le fondamenta sono state gettate".

 




Commenta con Facebook