Breaking News
© Getty Images

Palermo-Genoa, Iachini: "Dovevamo chiuderla prima. Futuro? Rimango qui" E su Dybala...

Il tecnico rosanero ha parlato dopo la vittoria con i rossoblu

CALCIO SERIE A PALERMO GENOA IACHINI / PALERMO - Giuseppe Iachini è soddisfatto dopo la vittoria per 2-1 del suo Palermo contro il Genoa. Queste le parole rilasciate a 'Radio Rai': "Ottima partita, abbiamo avuto solo il torto di non chiuderla e abbiamo colpito l'ennesima traversa con Dybala. Il Genoa è una squadra di qualità ed era difficile vincere ma fortunatamente ci siamo riusciti".

FUTURO - A 'Sky Sport' Iachini ha parlato del suo futuro: "Il contratto ce l'ho già e il presidente voleva allungarlo ulteriormente. Ho un ottimo rapporto con tutti e mi trovo bene. Stiamo già parlando in prospettiva futura, fa piacere che ci siano altre possibilità ma andrà a finire che rimarrò qui. Anche se Dybala può partire c'è volontà di dare continuità al progetto. Abbiamo le ultime partite per fare le valutazioni".

DYBALA - Sempre a 'Sky Sport' l'allenatore rosanero ha parlato della rivelazione Paulo Dybala: "Stiamo parlando di un ragazzo che ha avuto una crescita pazzesca, le sue qualità sono venute fuori alla grande. Ha grande equilibrio e anche se ha 21-22 anni ne dimostra 35 per maturità ed applicazione sul lavoro. Potrà fare una grande carriera e gliela auguro. Lo scorso anno ebbe un infortunio importante e poi lo abbiamo portato più a ridosso della porta avversaria con tecnica e movimenti di profondità".

Serie A  
Serie A, le probabili formazioni della 38esima giornata
Serie A, le probabili formazioni della 38esima giornata
Ecco i possibili schieramenti secondo gli inviati di Calciomercato.it
Serie A   Juventus  
Bologna-Juventus, Allegri: "Domani gioca Audero. Voglio restare"
Bologna-Juventus, Allegri: "Domani gioca Audero. Voglio restare"
Le parole del tecnico alla vigilia della sfida con gli emiliani
Serie A   Inter  
FOTO CM.IT - Inter, Vecchi: "Scuse Gabigol? Gli fa onore"
FOTO CM.IT - Inter, Vecchi: "Scuse Gabigol? Gli fa onore"
Il tecnico sul brasiliano: "Si confronterà anche con la società"