Breaking News
© Getty Images

Inter-Milan, Mancini: "Derby è la base per il rilancio. 'San Siro' non è uno stadio facile"

L'allenatore nerazzurro ha parlato in vista del derby contro i rossoneri

INTER-MILAN CONFERENZA STAMPA MANCINI / MILANO - L'allenatore nerazzurro Roberto Mancini ha parlato in conferenza stampa delle ultime news Inter in vista del derby di domani contro il Milan. Calciomercato.it vi riporta le sue dichiarazioni in tempo reale.

DERBY POVERO - "Sicuramente rispetto agli altri anni è un derby più povero, ma è comunque importante dev'essere la base per un rilancio".

ASSENZE - "Mi spiace che non ci siano Guarin e Brozovic ma mi auguro che chi giocherà al posto suo possa essere comunque importante".

SHAQIRI - "Credo che ci aspettiamo troppo dai giocatori. E' normale che serva un po' di tempo per ambientarsi. E' passato da un campionato ad un altro".

TIFOSI - "E' chiaro che tutti noi vorremmo vincere sempre. Non è questione di tradire qualcuno o meno. A volte si può sbagliare, ma è sempre una partita di calcio".

BILANCIO - "Sicuramente mi aspettavo di essere più in alto in questo momento del campionato e di essere in corsa per un trofeo. Al momento se dovessi dare un voto sarebbe negativo".

GNOUKOURI - "Ha esordito sabato, ha esordito bene, ha sbagliato pochissimo. Può avere un grande futuro".

DIFFICOLTA' IN CASA - "'San Siro' non è uno stadio facile. Fuori casa soffriamo molto meno, giocare in questo stadio davanti ai nostri tifosi deve diventare una forza".
 

Serie A   Inter  
FOTO CM.IT - Inter, Vecchi: "Scuse Gabigol? Gli fa onore"
FOTO CM.IT - Inter, Vecchi: "Scuse Gabigol? Gli fa onore"
Il tecnico sul brasiliano: "Si confronterà anche con la società"
Serie A   Inter   Lazio
Lazio-Inter, Vecchi: "Non si può finire così! Il nuovo allenatore..."
Lazio-Inter, Vecchi: "Non si può finire così! Il nuovo allenatore..."
Il tecnico nerazzurro ha incontrato i giornalisti in sala stampa
Serie A   Inter  
Inter, è caos: record negativo, tifosi furiosi e il mercato alle porte
Inter, è caos: record negativo, tifosi furiosi e il mercato alle porte
Solo due punti in otto partite. La curva contesta, Handanovic e Eder alzano i toni in tv