• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan-Barcellona, Allegri: "Dispiace perche' potevamo segnare anche il terzo"

Milan-Barcellona, Allegri: "Dispiace perche' potevamo segnare anche il terzo"

Il tecnico rossonero commenta cosi' il successo sui blaugrana


Massimiliano Allegri (Getty Images)
Matteo Torre / Silvio Frantellizzi

20/02/2013 23:59

MILAN BARCELLONA ALLEGRI CHAMPIONS LEAGUE/ MILANO - Milan-Barcellona è soprattutto il suo capolavoro tattico: Massimiliano Allegri è riuscito a fermare i blaugrana preparando una partita perfetta che non ha lasciato scampo a Messi e compagni. Intervenuto ai microfoni di 'Sky Sport' al termine del match, il tecnico rossonero ha commentato così il 2-0 maturato grazie ai gol di Boateng e Muntari.

PARTITA PERFETTA -  "La squadra ha fatto veramente bene. Non concedere praticamente neanche un tiro in porta al Barcellona non è semplice. Nel primo tempo dovevamo sfruttare meglio 3-4 situazioni, paradossalmente. I ragazzi hanno meritato questa vittoria, dispiace perché alla fine con maggior lucidità avremmo potuto cercare il 3-0: gli avversari stavano sbandando dopo il 2-0".

RITORNO - "Al 'Camp Nou' dovremo fare gol. Loro in casa hanno una media realizzativa importante. Dovremo essere migliori di stasera in fase offensiva"."

PAZZINI - "Per creare i presupposti per portare a casa il risultato serve la disponibilità di tutti: Pazzini ha giocato una gara molto importante. L'ho scelto perché già l'anno scorso il Barcellona mi fece capire di soffrire le palle alte, nonostante Puyol e Piqué siano alti. Inoltre prendendo qualche fallo Pazzini poteva farci respirare".

DEDICHE - "E' la vittoria dei ragazzi, della società, del presidente. Il Milan ha avuto forza e coraggio nei momenti di difficoltà ad inizio stagione, anzitutto di tenere me (ride, ndr), poi di ridare fiducia ai ragazzi e di acquistare Balotelli. Roura dice che sono sicuri di passare il turno? Nel calcio non c'è niente di sicuro".

ZAPATA - "Mani di Zapata? C'è l'arbitro a decidere. Ogni anno si parla di braccia alte o basse, lasciamo perdere questi discorsi".

 




Commenta con Facebook