• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI SIENA-LAZIO

PAGELLE E TABELLINO DI SIENA-LAZIO

La doppietta di Emeghara e il gol di Rosina stendono una Lazio irriconoscibile. L'unico che si salva e' Candreva


L'esultanza del Siena (Getty Images)
Federico Giuliani

19/02/2013 00:07

PAGELLE E TABELLINO DI SIENA-LAZIO / SIENA – Clamorosa sconfitta della Lazio che cade per 3-0 sul campo del Siena. Fra i biancocelesti pessima partita di Ciani, autore di gravi errori difensivi che hanno spianato la strada ai toscani per la vittoria. Nel Siena bella prova di un collettivo ritrovato. I bianconeri hanno forse trovato il loro salvatore: stiamo parlando di Emeghara, quattro gol in quattro partite disputate per lui.

 

SIENA

 

Pegolo 6,5 – Serata tutto sommato tranquilla: la Lazio lo impegna solo con tiri da lontano per niente insidiosi. Si scalda i guantoni respingendo un tentativo di Candreva nel primo tempo. Unico sforzo nel finale quando vola per respingere una bella punizione di Hernanes. Da molta sicurezza alla difesa.

Teixeira 6 – Oggetto misterioso che piano piano si rivela a tutto l’ambiente toscano. E’ ancora presto per dare giudizi finali ma la strada intrapresa dal difensore è quella giusta.

Terlizzi 6 – Una sola incertezza nel primo tempo che sarebbe potuta costare cara. Per il resto bella partita per l’ex giocatore del Pescara. Certo, contro una Lazio alquanto deludente era abbastanza facile non correre rischi.

Felipe 6,5 – Aveva contro un attacco di tutto rispetto ma né Kozak né Floccari creano particolari noie.

Belmonte 6 – Contro Ciani sembra una scheggia. Con l’uscita del difensore laziale le cose cambiano e il rendimento del terzino sienese cala.

Vergassola 6,5 – Ormai per i toscani è una sicurezza. Amministra al meglio la manovra e aiuta la difesa a sbrogliare i rari tentativi degli ospiti.

Della Rocca 6,5 – A Firenze non ha quasi mai giocato. A Siena potrebbe rivelarsi determinante a centrocampo. Contro la Lazio mette in mostra una prova rocciosa.

Rubin 7 – Dal suo piede partono due cross perfetti trasformati in gol prima da Emeghara poi da Rosina. Fa quello che vuole nella sua corsia di competenza ed è determinante ai fini della vittoria.

Rosina 6,5 – Segna il secondo gol dopo una bella azione finalizzata dal suo tocco preciso ad anticipare l’immobile difesa capitolina. Nel secondo tempo, quando parte, è imprendibile in contropiede. Dal 77’ Bolzoni 6 – Mette i suoi polmoni al servizio della squadra e partecipa alla vittoria finale.

Sestu 6 – Contro la Lazio non sfigura anche se, viste le difficoltà degli ospiti, poteva approfittarne di più. Dal 59’ Valiani 6 – Prova a rendersi pericoloso in contropiede e in più di un’occasione crea qualche problema alla difesa laziale.

Emeghara 7,5 – Una furia. La “Mosca Atomica”, come soprannominato dallo speaker, segna una doppietta e regala tre punti d’oro al Siena. Quattro gol in altrettante partite sono un bottino di tutto rispetto. Forse i toscani hanno trovato il sostituto ideale di Caliò. Partita da incorniciare per il nuovo bomber bianconero. Dal 75’ Bogdani 6 – Fisico e centimetri per mantenere alto il baricentro. Nulla da segnalare.

All. Iachini 7,5 –Serata perfetta. Il Siena vince 3-0 contro la Lazio e gioca una partita davvero bella dal punto di vista tattico. Gli avversari sono schiacciati dalla corsa e dal cuore dei toscani. La salvezza di questo passo non è certo un miraggio.

 

LAZIO

 

Marchetti 5,5 – Alla fine non deve compiere grandi interventi. Sui primi due gol la colpa è più della difesa ma nel terzo ci mette del suo. Esco non esce che favorisce la velocità di Emeghara.

Ciani 4 – Perennemente in difficoltà contro chiunque si aggiri dalle sue parti. E’ responsabile diretto della debacle laziale avvenuta nella prima frazione di gioco: dormita sul gol di Emeghara e altra grave incertezza nella lettura della manovra che ha portato Rosina a segnare del tutto indisturbato poco distante da lui. Viene sostituito dopo appena mezz’ora ma il danno ormai è fatto. Dal 31’ Pereirinha 5,5 – Non fa la figura di Ciani ma nemmeno eccelle. C’è comunque da dire che quando entra lui il Siena sembra sazio e diminuisce l’intensità degli attacchi.

Biava 5 – Tutte le difficoltà che ha avuto in questa partita sono ben riassunte dal fotogramma del terzo gol del Siena: ampiamente in anticipo viene bruciato nettamente. 

Dias 5 – Si trova nella stessa situazione dei suoi colleghi di reparto. Prova a metterci l’esperienza ma non basta per opporsi ai rapidi attacchi avversari.

Konko 5 – Esattamente come Lulic nell’altra corsia anche lui non offre sbocchi alla manovra dalla sua parte.

Gonzalez 4,5 –Corre a vuoto per gran parte della partita. Qualche intervento rude figlio forse del risultato maturato. In sostanza non riesce a fare il filtro che dovrebbe.

Candreva 5,5 – Non offre assolutamente un’ottima prestazione ma in mezzo a una squadra piatta risulta essere il migliore. Nel primo tempo prova quantomeno a impensierire Pegolo con un tiro dei suoi che risulterà essere l’unico tentativo della Lazio. Nella ripresa scompare e viene sostituito a una ventina di minuti dal termine, Dal 66’ Saha 5 – Aveva giocato poco fino a ora ma se questo è il vero attaccante prelevato dalla Lazio c’è da riflettere. Non entra mai in partita.

Lulic 5 – Bada più a difendere che a offendere e per uno come lui, abituato più ad attaccare, non è un bene.

Hernanes 4,5 – Irriconoscibile. Sarà per il caschetto che indossa o per il momento no della Lazio, le sue prestazioni sono calate nelle ultime uscite. Mai un’invenzione, un dribbling o una giocata. Si fa notare solo con una punizione nel finale: troppo poco. 

Floccari 4,5 – Nelle ultime sette partite fra coppe e campionato ha segnato sei volte: contro il Siena non riesce a essere il salvatore della patria ancora una volta. Dal 77’ Ederson 5,5 – Fa più lui nei quindici minuti in cui viene impiegato che non molti suoi compagni partiti titolari. Con il passare del tempo si affievolisce.

Kozak 5 –Lotta come può anche se i rifornimenti sono scarsi. Difficile per uno della sua stazza rendersi utile senza cross invitanti.

All. Petkovic 5 – Questa sera neppure il mister dei miracoli ha degli attenuanti. Non convince la scelta di schierare la difesa a tre. Che le fatiche della coppa si facciano sentire?

 

Arbitro: Giannoccaro 7 – Il match che deve arbitrare non presenta episodi controversi e per questo se la cava molto bene senza particolari problemi. Giusto ammonire Ciani nel primo tempo e corretto non dare il rigore alla Lazio nel contatto fra Felipe e Kozak.

 

TABELLINO


SIENA-LAZIO 3-0


SIENA (3-4-2-1): Pegolo; Teixeira, Terlizzi, Felipe; Belmonte, Vergassola, Della Rocca, Rubin; Rosina ( dal 77’ Bolzoni), Sestu ( dal 59’ Valiani); Emeghara ( dal 75’ Bogdani). All. Iachini.

LAZIO (3-4-1-2): Marchetti; Ciani ( dal 31’ Pereirinha), Biava, Dias; Konko, Candreva ( dal 66’ Saha),  Gonzalez, Lulic; Hernanes; Floccari ( dal 77’ Ederson), Kozak. All. Petkovic.

Arbitro: Giannoccaro 

Marcatori: 6’ e 60’ Emeghara (S), 23’ Rosina (S)

Ammoniti: 17’ Ciani (L), 64’ Pereirinha (L)

Espulsi: Nessuno

 




Commenta con Facebook