• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Mercato Inter, Guarin tra presente e futuro: "Sono ancora giovane..."

Mercato Inter, Guarin tra presente e futuro: "Sono ancora giovane..."

Il colombiano ha rilasciato un'interessante intervista


Fredy Guarin (Getty Images)
Andrea Corti (Twitter: @cortionline)

15/02/2013 19:03

INTER GUARIN INTERVISTA / ROMA - Di sicuro il suo rendimento è una delle note più positive della stagione dell'Inter, e Fredy Guarin in un'intervista a 'Inter Channel' parla a 360 gradi a partire dalla sua posizione preferita in campo, quella di trequartista: "Mi trovo bene in questa posizione, mi sta piacendo tanto. Con il Porto, quando abbiamo vinto tutto con Villas Boas, ho giocato qualche partita in quel ruolo. Adesso qui quando lo faccio più spesso mi sento meglio, ho maggiore fiducia e mi dà la spinta per appoggiare l'attacco. Poi pensiamo sempre a migliorare. Provare il tiro dalla distanza è la mia virtù nel calcio. Se ho lo spazio necessario penso sempre a calciare perchè ho questa qualità. Ieri ho preferito fornire l'assist a Palacio perchè si vedeva subito che aveva spazio per calciare in porta".

 

MILANO - "Mi sono adattato bene. Se ho visto la neve? Si, ma l'avevo già vista quando giocavo nel Saint-Etienne, in Francia, lì faceva davvero freddo. Qui la gente, i tifosi mi stanno trattando benissimo e questo mi rende felicissimo".

 

INTER - "Chiudere qui la carriera? Non posso dirlo adesso. Nel calcio non si sa mai, ho solo 26 anni e adesso non potrei dirlo. Ho sempre avuto una buona sensazione per la squadra nella quale stavo arrivando e per quello che avrei potuto fare con la maglia dell'Inter. Ho sempre vissuto tutto come un sogno che è divenuto realtà. Quando ero nel Porto sapevo tanto dell'Inter perchè parlavo con Ivan Cordoba, in Nazionale ne parlavamo tanto e io scherzavo chiedendogli di portarmi all'Inter. Lui mi parlava della squadra, dei giocatori, di Ronaldo, che era il mio idolo. Anche quando sono arrivato in Portogallo si parlava tanto e benissimo di quello che José Mourinho stava facendo con l'Inter. Con Villas Boas ho trovato il ruolo di trequartista, non l'avevo mai fatto prima. Perchè del numero 13 in Nazionale? L'ho sempre avuto dalla prima volta in Under 16".

 

 




Commenta con Facebook