• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Roma-Juventus, Conte: "Fatte cose straordinarie. Milito..."

Roma-Juventus, Conte: "Fatte cose straordinarie. Milito..."

Il tecnico bianconero parla in conferenza stampa alla vigilia della sfida con i giallorossi


Antonio Conte (Getty Images)
Bruno De Santis (twitter: @Bruno_De_Santis)

15/02/2013 15:02

ROMA JUVENTUS CONFERENZA STAMPA CONTE / TORINO - Dopo l'impresa di Glasgow, la Juventus si rituffa in campionato andando all''Olimpico' per sfidare la Roma. Alla vigilia del match contro i giallorossi, Antonio Conte parla in conferenza stampa: "Domani è una partita molto importante, una gara che avrei preferito giocare domenica sera e invece ci tocca giocare la terza partita in sette giorni. Abbiamo affrontato squadre importanti e ora ci tocca fare l'anticipo contro una squadra dai grandi valori tecnici: per la Juventus all''Olimpico' non è mai stata una partita semplice. È una sfida difficile, anche se la Roma è in difficoltà: affrontarci dà grandi stimoli e visto che i giallorossi hanno grandi campioni come Totti e De Rossi dobbiamo fare molta attenzione".

ZEMAN - "Noi tecnici siamo legati ai risultati e quindi la società della Roma ha preso questa fiducia dando fiducia di Andreazzoli del quale mi parlano tutti bene. Faccio gli auguri a Zeman per il futuro e ad Andreazzoli, a partire dalla prossima partita".

ROMA - "La Roma è una squadra di grande valore e gli obiettivi con cui sono partiti non sono rispecchiati dalla classifica. I calciatori sono rimasti e sono di alta qualità, quindi dobbiamo fare grande attenzione. Dobbiamo avere equilibrio: come non vedevo la crisi prima, ora che sono arrivati gli elogi, giusti, ci rituffiamo in campionato, sapendo che la nostra crescita passa dal riconfermarci leader o comunque in zona Champions".

PISTORIUS - "Prima di esprimere giudizi voglio sapere come sono andate le cose: visto che non c'è chiarezza su quanto successo, esprimere giudizi sarebbe da stupidi".

CHAMPIONS - "Siamo tornati a notte fonda, ma con il morale alle stelle: i ragazzi stanno bene, parlerò con tutti e terrò conto delle loro condizioni. L'intenzione è di confermare la squadra che ha fatto bene nelle ultime due partite. Chiellini sta procedendo con il recupero e mi auguro di averlo a disposizione contro il Siena".

ATTACCO - "Vucinic e Matri ora stanno facendo bene, prima facevano bene Vucinic e Giovinco: visti i numeri, davanti non ho mai avuto problemi, poi è normale valutare lo stato di forma per fare le scelte. Non ci sono gerarchie prestabilite e ho la fortuna di poter scegliere tra cinque attaccanti e cerco di farlo in maniera equilibrata".

NAPOLI - "Dispiace quando ci sono queste sconfitte perché in Europa stiamo cercando di riportare l'Italia a risalire un po' la china. Mi è dispiaciuto vedere una sconfitta contro una squadra ceca, ma questo sono problemi che dovrà valutare Mazzarri. Ma ci sono state le belle prestazioni di Inter e Lazio e ora aspettiamo il Milan".

COSE STRAORDINARIE - "In questo anno e mezzo abbiamo fatto cose straordinarie e non sfuggono in Italia e all'estero. Questo ci deve dare orgoglio e la forza per continuare a far bene. Ci auguriamo che di questo nostro percorso di crescita se ne accorgono anche in Europa così da entrare nell'elitè: sarà difficile perché ci sono squadre molto attrezzate per arrivare avanti. Vogliamo essere protagonisti, pur sapendo che squadra come Real e Manchester sono attrezzate da anni per la Champions: vogliamo essere un outsider, ma una di quelle che dà fastidio".

GLASGOW - "Ho fatto i complimenti ai ragazzi perché da calciatore ti trovi condizioni ambientali sfavorevoli con la squadra avversaria che va a mille: martedì c'era la possibilità di prendere un'imbarcate, ma i ragazzi sono stati bravi a gestire la situazione. Hanno fatto meglio di altre Juventus del passato e questo è una nota di merito per tutto il gruppo".

MILITO - "Voglio fare gli auguri a Diego Milito perché è un grande calciatore, un ottimo ragazzo e dispiace quando succedono queste cose. Gli sono vicino e sono sicuro che si riprenderà".

 




Commenta con Facebook