• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter-Cluj, Stramaccioni: "Ecco la diagnosi per Milito. Devo gestire Kovacic"

Inter-Cluj, Stramaccioni: "Ecco la diagnosi per Milito. Devo gestire Kovacic"

Il tecnico scosso per il grave infortunio al bomber argentino: "E' una grandissima perdita"


Serata agrodolce (Getty Images)
Giorgio Musso (Twitter: @GiokerMusso)

15/02/2013 00:14

INTYER-CLUJ STRAMACCIONI / MILANO - Come tutti temevano. E' gravissimo l'infortunio rimediato stasera da Diego Milito nella fase iniziale del match contro il Cluj. Il ginocchio ha fatto crack: stagione finita per il bomber argentino. Andrea Stramaccioni è particolarmente scosso per l'accaduto: "L'episodio di Milito ha rovinato questa vittoria positiva. Ho parlato col dottor Combi: la diagnosi dice rottura del legamentro crociato e del collaterale esterno, con interessamento della capsula - ha spiegato il tecnico dell'Inter a 'Mediaset Premium' -. E' una grandissima perdita per noi, siamo tutti molto dispiaciuti. Mi dispiace moltissimo personalmente, sono molto legato al ragazzo. E' stata una casualità, che nel calcio purtroppo bisogna mettere in preventivo. Adesso sarà operato, questo non ci voleva per noi: col nuovo modulo avevamo trovato grande qualità".

KOVACIC - "Ha fatto una grande partita, l'assist nel secondo gol è stato molto bello. Però adesso lasciamo tranquillo: gli serve serenità, devo gestirlo al meglio. E' un ragazzo umile, le sue qualità non si discutono".

CRESCITA - "Stiamo facendo dei passi avanti dal punto di vista del gioco. Ora ci aspetta una partita difficilissima a Firenze, ma noi andiamo su tutti i campi per giocare da Inter. In due partite abbiamo concesso poco e costruito tanto: siamo cresciuti sotto il profilo della solidità difensiva".




Commenta con Facebook