• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI INTER-CLUJ

PAGELLE E TABELLINO DI INTER-CLUJ

Un'Inter cinica e piacevole si avvicina agli ottavi di finale di Europa League illuminata dal baby Kovacic e da Palacio


Rodrigo Palacio (Getty Images)
Marco Macca

15/02/2013 00:21

PAGELLE E TABELLINO DI INTER-CLUJ / MILANO - Con un gol per tempo e senza rischi eccessivi l'Inter batte il Cluj San Siro e si avvicina prepotentemente agli ottavi di finale di Europa LeagueMilito, costretto a lasciare il campo per un brutto infortunio al ginocchio, lascia il posto a Palacio che si rivelerà il migliore in campo. KovacicGuarin e  Cassano illuminano e lui finalizza, al 20' e al 87'. Ottimo l'esordio a San Siro del giovane croato, che con personalità e qualità prende in mano le chiavi del centrocampo nerazzurro. Bene, tra gli altri, anche CambiassoNagatomo Ranocchia.

INTER

Handanovic 6,5 - Un grande intervento su punizione di Rada nella prima frazione gli permette di guadagnarsi lo stipendio anche nella gelida notte di San Siro.
Nagatomo 6,5 - Come al solito difetta un po' nella concretizzazione di ciò che produce, ma si propone con costanza e rappresenta uno sbocco importante per le azioni interiste.
Silvestre 6 - Partita senza particolari sbavature, finalmente, anche se qualche intervento in ritardo denota nervosismo e scarsa condizione.
Ranocchia 6,5 - Straripante fisicamente e pulito negli interventi: sbaglia pochissimo e si comporta da autentico leader arretrato.
Alvaro Pereira 6 - Leggermente impreciso nel dialogare con i compagni ma è dotato di corsa e giusta tempistica nella spinta.
Guarin 6,5 - Non trova il gol, anche perché ha il demerito di provarci meno che in altre occasioni. Ma le sue verticalizzazioni e le sue progressioni sono micidiali.
Cambiasso 6,5 - Uomo in più, in avanti e indietro: sostanza a centrocampo e spauracchio quando s'inserisce. Come sempre, universale.
Gargano 6,5 - Corre dappertutto ed è su ogni avversario, sporcando parecchie palle e rilanciando velocemente l'azione verso gli uomini di qualità.
Kovacic 7 - Se questo è l'inizio, Stramaccioni e i tifosi dell'Inter non vedono l'ora di assaporare il resto. Personalità, qualità, quantità e tocchi geniali: il tutto nei piedi di un ragazzo di 18 anni che si sta cucendo sul petto il futuro del centrocampo nerazzurro. Dal 88' Jonhatan s.v
Cassano 7 - Alcuni tocchi di classe valgono il prezzo del biglietto. Luce nella trequarti avversaria, manca solo il gol. Dal 73' Alvarez s.v
Milito s.v Dal 10' Palacio 7,5 - Qualcuno si sarà chiesto cosa fosse successo se Milito non avesse dato forfait. Al di là delle maliziosità, il popolo nerazzurro abbraccia ancora una volta il giocatore che sta letteralmente trascinando, dal punto di vita dei gol, la squadra su tutti i fronti: prima punta veloce, di qualità, cannibale. I suoi due pallonetti sopraffini avvicinano l'Inter agli ottavi.
All. Stramaccioni 6,5 - Stasera si è vista un'Inter che,seppur con qualche distrazione non punita, ha giocato da squadra vera: sa attaccare e gestire palla, per poi affondare il colpo di grazia. L'avversario non sembrava irresistibile e ci si chiede come abbia fatto a vincere all'Old Trafford nella fase a gironi della Champions, e c'è da dire anche che con un Kovacic e un Palacio così è tutto più facile, ma gestire un match in questo modo in un periodo così tosto è sintomo di lucidità e consapevolezza della propria forza.

CLUJ

Feigueiras 6 - Non stratosferico sul tocco sotto di Palacio, ma arriva in allungo e non riesce di conseguenza a coordinarsi al massimo. Comunque, le colpe principali non sono sue.
Ivo Pinto 5,5 - Spinge timidamente e spesso si fa prendere d'infilata da Pereira e Cassano che cacciano dalle sue parti.
Piccolo 5 - Ogni stilettata di Guarin o Kovacic puntualmente lo scavalca (a causa della sua sbagliata scelta di tempo) e con la stessa frequenza per i suoi son dolori.
Cadu' 5 - Palacio ha una velocità di giocate e di pensate inarrivabile per lui che, tra l'altro, non riesce quasi mai a intervenire a tempo.
Camora 5,5 - Nagatomo dalle sue parti fa il bello e il cattivo tempo, affondando a suo piacimento discese e cross.
Muresan 6 - Il migliore dei sei suoi per impegno, corsa e dinamismo. E' l'unico che si destreggia in maniera continua e con convinzione.
Godemeche 5,5 - Kovacic ha un altro passo e spesso non riesce a contendergli la sfera e le giocate, quasi sempre pericolose e che trovano impreparata la difesa rumena. Dal 32' Maftei 5,5 - Non riesce a lasciare impronte significative nel match, sulla mediocre scia di chi in campo gli ha lasciato posto.
Rada 5,5 - Calcia qualche punizione insidiosa ma in fase difensiva è poco attento e sempre in ritardo a scalare sull'esterno: da quella parte si aprono praterie prontamente cavalcate da Guarin e Nagatomo.
Sepsi 5,5 - Inizia discretamente ma si spegne poi inesorabilmente, entrando poco nel vivo della manovra e rendendosi raramente utile in fase di contenimento.
Maah 6 - Prova a combinare decisamente qualcosa in più rispetto al compagno di reparto, variando sul proprio fronte d'attacco pur senza insidiare Handanovic. Dal 78' Hora s.v
Rui Pedro 5 - Tocca palla col contagocce e si eclissa di frequente dal gioco della squadra, costituendo tutt'altro che uno sbocco offensivo per le azioni rumene. Dal 84' Bjelanovic s.v
All. Paulo Sergio 5.5 - Prova a sorprendere gli avversari con uno schieramento a 3 in difesa per dare maggiore spinta sugli esterni, ma quel che manca è l'ordine: troppo distratti i suoi, incapaci di leggere con lucidità la quasi totalità dei lanci lunghi avversari. Altra nota: carattere latente. La reazione dopo il gol di Palacio, di fatto, non c'è mai stata e tutto ciò complica il match di ritorno.
Arbitro Koukoulakis (GRE)

TABELLINO

INTER-CLUJ

Inter (4-3-1-2): Handanovic; Nagatomo, Silvestre, Ranocchia, Alvaro Pereira; Guarin, Cambiasso, Gargano; Kovacic (Dal 88' Jonhatan); Cassano (Dal 73' Alvarez), Milito (Dal 10' Palacio). All. Stramaccioni.

Cluj (3-5-2): Figueiras; Piccolo, Cadu', Rada; Ivo Pinto, Godemeche (Dal 32' Maftei), Muresan, Sepsi, Camora; Maah (Dal 78' Hora), Rui Pedro (Dal 84' Bjelanovic). All. Paulo Sergio.

Marcatori: 20' e 87' Palacio (INT)

Ammoniti: 32' Alvaro Pereira (INT), 67' Maah (CFR), 70' Silvestre (INT), 82' Muresan (CFR), 89' Bjelanovic(CFR)

Espulsi: -




Commenta con Facebook