• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI PALERMO-PESCARA

PAGELLE E TABELLINO DI PALERMO-PESCARA

Bjarnason illude gli ospiti. Fabbrini sistema le cose per i padroni di casa.


Nelson(Getty Images)
Giorgio Elia

10/02/2013 17:55

PAGELLE E TABELLINO DI PALERMO-PESCARA/PALERMO - Allo stadio 'Renzo Barbera' Palermo e Pescara non vanno oltre il risultato di 1-1, nel match valevole per la 24esima giornata di campionato. Pareggio al debutto per Malesani sulla panchina dei rosanero, che rimangono dunque all'ultimo posto in compagnia del Siena. Punto prezioso per la formazione di Bergodi, che arresta così la serie negativa di quattro sconfitte consecutive. 

PALERMO

Sorrentino 6,5 - Decisivo su Caprrari non può nulla sul copi di testa ravvicinato di Bjarnason. 

Munoz  6 - Bene nei duelli aerei un po' meno nell'uno contro uno palla a terra, sfiora il gol del vantaggio in più di un'occasione su azione di calcio d'angolo. 

Von Bergen 6 - Il migliore della retroguardia della formazione rosanero, ingaggia un duello tutto fisico con Caraglio, rispondendo colpo su colpo alla punta argentina. 

Aronica 6 - Prestazione senza particolari sbavature da parte dell'esperto  centrale rosanero. 

Nelson 6,5 - Tra i più propositivi e vivaci della formazione rosanero, ha il merito di spegnare Perin nella prima frazione di gioco, mostrandosi sempre molto pericoloso nell'uno contro uno con Bocchetti. Dal 83's.t. Formica s.v. 

Barreto 4,5 - Tra i meno lucidi della sua squadra, commette diversi errori elementari nella gestione del pallone, facendo mancare a sua azione da 'cattura palloni' in mezzo al campo. 

Rios 5,5 - Malesani si affida alla sua esperienza in mezzo al campo e il centrocampista uruguaiano non tradisce la fiducia del tecnico, sempre molto grintoso e pronto a metter il suo temperamento al servizio della squadra, senza disdegnare sortite offensive verso l'area di rigore avversaria. 

Donati 4 - Torna a centrocampo venendo spesso beccato dal pubblico di casa per una serie di errori in fase di impostazione. Dal 77's.t. Kurtic s.v. 

Dossena 5 - Pomeriggio negativo per l'ex esterno del Napoli, meno incisivo rispetto alle precedenti uscite nelle quali era spesso risultato il migliore dei suoi, divorandosi una clamorosa palla gol nella ripresa a tu per tu con Perin.  Divide con Munoz le responsabilità in occasione della rete di Bjarnason. 

Fabbrini 7 - Conferma la gran voglia di fare mostrata al debutto contro l'Atalanta, pericoloso boomerang cheto porta spesso ad ostinarsi nell'uno contro uno portando troppo il pallone tra i piedi, riuscendo però a siglare la rete che regala il pareggio ai suoi. 

Dybala 4,5 - Fallisce la più clamorosa palla gol del primo tempo, rimanendo ai margini per tutta la durata della sua partita. Dal 56's.t. Boselli 6 - Pronti via si rende pericoloso con un colpo di testa dalle parti di Perin, lavorando da riferimento di peso del reparto avanzato. 

Allenatore Malesani 5,5  - Al debutto sulla panchina del Palermo si affida a giocatori esperti e preparati al campionato, scelta che non paga vista la prestazioni offerte una su tutti quella di Donati a centrocampo. 

PESCARA

Perin 6 - Compie un buon intervento su Munoz, non potendo nulla sul tap-in ravvicinato di Fabbrini. 

Zanon 6 - Gode del pomeriggio opaco di Dossena, non correndo particolari pericoli dalle sue parti. 

Arce 6 - Centrale esperto bada al sodo guidando con autorità la linea difensiva. 

Cosic 5,5 -  Non commette particolari errori in marcatura sul diretto avversario, mostrandosi però a tratti impreciso in marcatura su Dybala. Dal 45's.t. Zauri 6 - Regala esperienza al reparto arretrato della sua squadra. 

Bocchetti 6 - Soffre la velocità di Nelson, riuscendo comunque a tratti a regalare il suo apporto alla manovra della sua squadra.

Blasi 6,5 - Corre molto nel settore nevralgico del campo, agendo da schermo davanti alla difesa. Dal 79's.t. Cascione s.v. 

D'Agostino 6,5 - Protetto dal lavoro in fase di interdizione dal lavoro di Blasi, può occuparsi della costruzione del gioco della sua squadra, dettando con ordine i tempi della manovra. 

Rizzo 5,5 - Regala spesso l'impressione di correre a vuoto, guadagnando un giallo in avvio di match, provando con scarsi risultati ad agire da collante tra il centrocampo e i giocatori del reparto offensivo. 

Caprari 5 - Poco sollecitato dalla manovra della sua squadra, annienta un spalla gol nitida per la sua squadra nella ripresa solo davanti a Sorrentino. Dal 66's.t. Bjarnason 7 - Impatto devastante nel match per il centrocampista del Pescara, con la rete che sblocca il risultato. 

Caraglio 6,5 - Tanto lavoro sporco da parte della punta della formazione di Bergodi, impegnato in duelli continui con i centrali avversari ma poco pericoloso dalle parti di Sorrentino. 

Celik 6,5 - Riesce spesso ad illuminare il gioco offensivo della sua squadra con le sue qualità, sempre bravo nel creare superiorità numerica con le sue abilità palla al piede nell'uno contro uno. 

Allenatore Bergodi 6 - La sua squadra si mostra compatta sfruttando al meglio l'occasione concessa nella ripresa, con Bjarnason jolly pescato dalla panchina. 

Arbitro Irrati 6 - Buona direzione d gara da parte del fischietto di Pistoia. 


TABELLINO

PALERMO-PESCARA    1-1

PALERMO(3-5-2): Sorrentino, Munoz, Von Bergen, Aronica, Nelson(Formica 83's.t.), Barreto, Donati(Kurtic 77's.t.), Rios, Dossena, Dybala(Boselli 56's.t.), Fabbrini. A disp.: Benussi, Brichetto, Garcia, Sanseverino, Sperduti, Morganella, Viola, Faurlin, Anselmo. All. Malesani

PESCARA (4-3-1-2): Perin; Zanon, Bianchi Arce, Cosic(Zauri 45's.t,), Bocchetti; Blasi(Cascione 79's.t.), D'Agostino, Rizzo; Caprari(Bjarnason 66's.t.); Caraglio, Celik.  A disp.: Pelizzoli, Vukusic, Balzano, Savelloni, Sculli, Abbruscato. All.: Bergodi. 

Arbitro: Irrati

Marcatori: Bjarnason(Pe) 73's.t., Fabbrin(P) 80's.t. 

Ammoniti: Rizzo(Pe), Blasi(Pe)




Commenta con Facebook