• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter-Chievo, Stramaccioni: "Con il Siena punto di non ritorno. Cambiasso? Cose assurde..."

Inter-Chievo, Stramaccioni: "Con il Siena punto di non ritorno. Cambiasso? Cose assurde..."

Il tecnico nerazzurro ha parlato in vista della sfida contro i gialloblu


Stramaccioni (Getty Images)
Matteo Zappalà (twitter: @MattZappa88)

09/02/2013 14:12

INTER-CHIEVO STRAMACCIONI CONFERENZA STAMPA / MILANO - Intervenuto in conferenza stampa, l'allenatore dell'Inter Andrea Stramaccioni ha parlato in vista della sfida interna contro il Chievo. Ecco le sue dichiarazioni.

MODULO - "Credo che ci sia un discorso di base che aldilà del sistema di gioco. Dobbiamo ritornare ad essere protagonisti della partita, ritornare ad essere una squadra come era quella che era arrivata a un punto dal primo posto".

ROSA - "Abbiamo recuperato giocatori importanti come Stankovic e Milito, a prescindere al cambio del sistema di gioco. Credo che la partita di Siena fosse un punto di non ritorno".

SAMUEL - "Purtroppo per noi, non nascondo che è una grossa perdita. Ha sempre guidato la nostra difesa al meglio. Lo aspettiamo".

TERZO POSTO -
"Dobbiamo pensare parita dopo partita, domani c'è una gara importante con il Chievo, poi l'Europa League e gli scontri diretti in campionato. Ma negli scontri diretti ci siamo sempre comportati bene, quindi non ho grosse preoccupazioni in merito. Abbiamo il dovere di lottare da Inter fino all'ultimo minuto".

CAMBIASSO - "Su di lui si sono scritte cose assurde. Ha avuto problemi alla caviglia per tutta la settimana, non c'è mai stato alcun problema. Ha fatto di tutto per essere a Siena, ma capisco che quando le cose non vanno bene spuntino anche queste voci".




Commenta con Facebook