• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Mercato Roma, Giannini in tackle: "Andreazzoli? Mi viene da ridere... Ho molta rabbia"

Mercato Roma, Giannini in tackle: "Andreazzoli? Mi viene da ridere... Ho molta rabbia"

L'ex bandiera giallorossa attacca il club: "Non sono mai stato preso in considerazione"


Giannini deluso (Getty Images)

08/02/2013 12:21

MERCATO ROMA GIANNINI / ROMA - La Roma del dopo Zeman riparte da Andreazzoli. Il club giallorosso ha scelto l'ex vice di Spalletti, tralasciando evidentemente la candidatura di un nome illustre della storia del club come Giuseppe Giannini: "Sono usciti miliardi di nomi, mi spiegate perchè il mio non è mai stato preso realmente in considerazione? Sembra che non sono mai stato un capitano della Roma...  - si è sfogato il 'Principe' sulle frequenze di 'Centro suono Sport' -. Questa situazione mi fa molta rabbia. Con tutto il rispetto, ripeto: sono usciti tantissimi nomi, e io ho allenato in campi dove non ci sono campi di allenamento... Mi viene da ridere quando dicono che è difficile allenare la Roma, che attualmente ha la struttura di un grande club. Io a Massa compravo i fratini perché non ce n'erano a sufficienza per fare il doppio allenamento. L'esperienza che ho fatto io non l'hanno fatta i vari Panucci, Muzzi o Andreazzoli. Un conto è nascere secondi, un conto fare il primo".

MODULO - "Come avrei giocato? Con un 3-4-3 per sfruttare al massimo le potenzialità offensive della squadra. Con la possibilità anche di schierare De Rossi tra i difensori".

TOTTI - "Francesco deve fare quello che ha fatto finora. Lui lo sa: per il suo talento, conosce bene dove andare. Gli rimprovero solo una cosa: sa che c'è uno scemo che abita a 15 chilometri da Trigoria, che allenerebbe gratis. Io sono di buon livello, lavorerei gratis".

CHIAMATA LAZIO - "Io ho sempre detto che non ci sarei mai andato. Le mie scelte professionali sono state condizionate dalla maglia che ho indossato - ha aggiunto Giannini -. Quando sono stato a Napoli, ripeto, è stato solo perchè c'era Mazzone. Questa è coerenza".

 

G.M.




Commenta con Facebook