• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Fiorentina > Juventus-Fiorentina, Toni: "Possiamo vincere. Jovetic top player? Non segna 20 gol..."

Juventus-Fiorentina, Toni: "Possiamo vincere. Jovetic top player? Non segna 20 gol..."

L'attaccante viola si racconta a due giorni dalla sfida di Torino


Luca Toni (Getty Images)
Silvio Frantellizzi

07/02/2013 10:05

FIORENTINA TONI JUVENTUS JOVETIC/ ROMA - Luca Toni non ha paura della Juventus: a due giorni dalla trasferta di Torino, l'attaccante della Fiorentina mette nel mirino i bianconeri, per una vittoria che farebbe impazzire di gioia i tifosi viola: "Siamo forti, possiamo battere la Juventus - ha dichiarato Toni in un'intervista rilasciata al 'Corriere dello Sport' - possiamo entrare nella storia, nessuno ci ha mai messo i piedi in testa e all'andata li abbiamo messi sotto. Magari portiamo ventimila persone all'aeroporto per festeggiare".

BIANCONERI DA TEMERE - "Vucinic è un giocatore che salta l'uomo come pochi e uno così può mettere in ginocchio qualsiasi squadra. Un difensore da togliere alla Juventus? Dico Barzagli: in Italia è il più forte nel suo ruolo".

JOVETIC - "Stevan un top-player? Lui non è un attaccante da venti gol a stagione - spiega Toni - gli piace partire da dietro, anche se a volte arretra forse un po' troppo: resta comunque un grandissimo giocatore".

MERCATO E RINNOVO - "In estate sono stato molto vicino al Parma, poi il mio procuratore mi ha chiamato dicendomi che la trattativa tra la Fiorentina e Berbatov era saltata. Gli ho detto di stringere e sono tornato a Firenze, una sfida di cui avevo bisogno. Rinnovo? Porterò Della Valle a cena per convincerlo".

MONTELLA - "Avevamo giocato contro, ci siamo capiti al volo: con Montella si lavora molto. Il colpo di testa? E' rimasto il mio forte, un attaccante sa sempre dove andrà a finire la palla. Quando uno sta bene di mente, poi si allena meglio e può arrivare in alto".

BALOTELLI-EL SHAARAWY - "Per me Balotelli è un fuoriclasse, se impara in tempi rapidi a fare il giocatore può scrivere pagine importanti. El Shaarawy mi ha impressionato per lo spirito di sacrificio che mette in campo".




Commenta con Facebook