• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Palermo > Pietro Lo Monaco su addio al Palermo

Pietro Lo Monaco su addio al Palermo

L'ex amministratore delegato del club di viale del Fante e' intervenuto ai microfoni di Calcomercato.it


Pietro Lo Monaco(Getty Images)
Giorgio Elia

05/02/2013 15:37

MERCATO PALERMO ESCLUSIVO ADDIO LO MONACO / PALERMO- Pietro Lo Monaco non è più l'amministratore delegato del Palermo. Il dirigente campano commenta così ai microfoni di Calciomercato.it il suo divorzio dalla società rosanero: "In questi mesi ho avuto il piacere di toccare con mano la passione e la voglia di un pubblico straordinario come quello di Palermo, sempre pronto a dare tutto per la sua squadra. Ho fatto il massimo nella mia avventura in rosanero, con l'unico rammarico di non esser arrivato fino in fondo. La voglia del presidente Zamparini di far tutto in prima persona è stata determinante, facendo cadere una serie di presupposti per la mia permanenza in Sicilia. Posso comunque ringraziarlo per avermi dato la possibilità di lavorare in una città e in una piazza che merita di lottare per obiettivi ben diversi dalla salvezza". 

GASPERINI - L'ex ad del Palermo si sofferma poi sulle possibilità di permanenza nella massima serie della squadra, trattando anche l'argomento relativo all'esonero di Gasperini: "A mio avviso questa squadra ha tutte le carte in regola per salvarsi. Sarà importante dare la possibilità ai nuovi arrivati di ambientarsi nel migliore dei modi, anche se mi rendo conto che il tempo è tiranno - prosegue Lo Monaco a Calciomercato.it - La squadra quest'anno è stata penalizzata dalla carenza di risultati, riuscendo quasi sempre a giocarsela alla pari con il proprio avversario. L'esonero di Gasperini? Non c'è stato un confronto con tra me il presidente, ma è stata una scelta da lui presa domenica sera in totale autonomia. Io spero comunque che il Palermo possa salvarsi e da oggi sarà un tifoso aggiunto di questa squadra". 

MERCATO GENNAIO - Assoluto protagonista del mercato di riparazione che ha visto il Palermo guadagnare la palma di società più attiva della sessione, Lo Monaco allontana le voci di dissidi con Zamparini relativi al tipo di operazioni condotte: "Non ci sono stati dei problemi con il presidente in relazione a quanto fatto sul mercato. E' stata fatto un grandissimo lavoro nel mese di gennaio, un tipo di campagna acquisti-cessioni che di solito prende forma nel corso delle sessioni estive. Il Palermo ha venduto giocatori praticamente inutilizzati ottenendo una grande resa, riuscendo a portare a casa giocatori che torneranno sicuramente utili nel cammino verso la salvezza". In chiusura del suo intervento a Calciomercato.it, Pietro Lo Monaco fa chiarezza in merito alla presunta quota azionaria in suo possesso, ipotesi paventata nel corso della conferenza di presentazione al suo arrivo a Palermo: "Io in possesso del 10% delle quote azionarie? Non è mai stato sottoscritto e di conseguenza l'intero discorso decade".




Commenta con Facebook