• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI PESCARA-BOLOGNA

PAGELLE E TABELLINO DI PESCARA-BOLOGNA

I soliti Diamanti, Gilardino e Kone’ mettono in difficoltà gli abruzzesi e permettono ai rossoblu di vincere per 3-2. Solo Weiss non puo' bastare alla squadra di Bergodi per restare in serie A.


Diamanti (Getty Images)
Elmar Bergonzini

03/02/2013 18:06

 

 

PAGELLE E TABELLINO PESCARA-BOLOGNA / PESCARA – Allo Stadio Adriatico di Pescara la squadra di Pioli ottiene una vittoria importantissima per la corsa alla salvezza, portandosi a +5 sul Pescara. Morleo e Motta mettono in grave difficoltà la squadra di Bergodi che ora è terzultima.

 

PESCARA

Perin 5 – Ottima parata sul tiro di Taider al 17’. Da rivedere in occasione del gol di Gilardino. Incolpevole sul gol di Konè.

Zanon 4,5 – Scomposto e scoordinato l’ intervento che permette al Bologna di pareggiare su rigore. Soffre la vivacità di Morelo.

Cosic 4,5 – Lui e il suo compagno di reparto (Arce) si fanno beffare su tutti e tre i gol: prima non riescono a rinviare il pallone, facendo sì che il Bologna conquisti il rigore dell’1-1. Successivamente si fanno anticipare da Gilardino in occasione del 2-2, e si perdono Konè sul gol del 3-2.

Arce 4,5 – Leggi Cosic.

Modesto 5 – Soffre sempre quando Motta lo punta. E’ uno dei più esperti della rosa, eppure non lo dimostra mai.

Rizzo 5 – Lento, impacciato. Si fa sovrastare dal centrocampo avversario. Dall’80’ Abbruscato S.v.

D’Agostino 5 – Segna su rigore il gol del 2-1. Dovrebbe prendere la squadra per mano sfruttando la propria esperienza, al contrario, oggi, si nasconde un po’. Dal 70’ Bjarnason 5,5 – Non riesce a dare la scossa ad una squadra fin troppo piatta.

Cascione 5 – Non riesce ad aiutare la squadra in fase difensiva né in fase offensiva.

Weiss 7,5 – Al 6’ va vicino al gol con un tiro al volo che sfiora il palo. Meravigliosa la serpentina con la quale conquista il rigore che lui stesso trasforma. Si guadagna anche una pericolosa punizione dal limite al 42’. Pochi minuti dopo conquista anche il rigore del 2-1. Va al doppio della velocità dei suoi avversari. Purtroppo per lui però va al triplo della velocità dei suoi compagni.

Vukusic 4,5 – Non si vede mai. Non sembra aver capito che arrivati a questo punto le partite vanno disputate con grinta e passione. Dal 70’ Celik 5 – Non si vede praticamente mai.

Sforzini 6 – Non riesce mai a rendersi pericoloso, ma corre come un indemoniato per tutto il campo e fa a sportellate con i difensori avversari. La sconfitta non dipende da lui.

All. Bergodi 5 – Siamo sinceri: 9 gol presi in due partite sono troppi. La squadra però non è irresistibile. Difficile capire dove finiscano le sue colpe e dove inizino quelli della società.

 

BOLOGNA

Curci 5,5 – Appare incerto.

Cherubin 5,5 – Lui,insieme a tutta la difesa bolognese soffre un po’ troppo.

Antonsson 5 – Stende Weiss in area di rigore. Se non ci avessero pensato i suoi attaccanti avrebbe potuto compromettere un intero campionato.

Sorensen 6 – Sbaglia al 6’ quando rinvia centralmente un pallone di testa e permette a Weiss di andare al tiro, ma per il resto è il più sicuro dei suoi.

Motta 7 – Oggi il Bologna ha vinto la gara sulle fasce. Bravo in fase offensiva, non soffre troppo in fase difensiva. Dal 76’ Garics S.v.

Perez 6,5 – Solito ottimo lavoro di copertura.

Taider 6 – Sfiora il vantaggio con una violenta conclusione al 17’, che Perin riesce però a mandare in angolo. Si dà un gran da fare.

Morleo 7 – Spinge tantissimo per tutta la partita. Anche quando il Bologna soffre lui spinge la squadra in avanti con le sue cavalcate. Splendido l’assist per il gol di Konè.

Konè 6,5 – Imponente: fisicamente sta benissimo e lo dimostra in occasione del gol del 3-2 che realizza con un’acrobazia meravigliosa.

Diamanti 6 – Freddo nel realizzare il rigore del pareggio. Perfetto l’assist su punizione per il gol del 2-2 di Gilardino. Si vede solo su calcio da fermo, ma oggi basta così. Dall’80’Moscardelli S.v.

Gilardino 7 – Sonnambula per tutto il primo tempo, poi, improvvisamente, al 50’ realizza il gol del 2-2 con un colpo di testa da bomber vero. Gli annullano (giustamente) per un fuorigioco millimetrico la rete del 3-2 realizzata grazie ad una splendida girata. Dall’87’ Pasquato S.v.

All. Pioli 7 – Finalmente una vittoria in trasferta. Gilardino e Diamanti gli risolvono parecchi problemi, lui però ora deve sistemare la difesa.

Arbitro: De Marco 8  – Ci stanno i rigori, giusto annullare il gol a Gila. Partita impeccabile.

TABELLINO

PESCARA-BOLOGNA  2-3

Pescara (modulo 4-3-1-2): Perin; Zanon, Cosic, Arce, Modesto; Rizzo, D’Agostino (dal 70’ Bjarnason), Cascione (dall’ 80’Abbruscato), Weiss; Vukusic (dal 70’ Celik), Sforzini. All.: Bergodi

Bologna (modulo 3-5-2): Curci; Cherubin, Antonsson, Sorensen; Motta (dal 76’Garics), Perez, Taider , Morleo; Konè; Diamanti (dall’80’ Moscardelli), Gilardino (dak’87 Pasquato). All.: Pioli

 

Arbitro: De Marco

Marcatori: 30’Weiss (rig) (P), 34’ Diamanti (rig) (B), 45’ D’Agostino (rig) (P), 50’ Gilardino (B), 63’ Konè (B).

Ammoniti: 40' D’Agostino (P), 47' Sforzini (P), 54’ Cascione (P), 75’ Zanon (P).

Espulsi: -

 

 




Commenta con Facebook