Breaking News
© Getty Images

Italia, Conte: "Deluso dal ruolo di Commissario tecnico. In futuro..."

L'allenatore della Nazionale parla di progetti presenti e futuri

ITALIA CONTE FUTURO / ROMA - Sospeso tra presente e futuro: Antonio Conte affronta vari argomenti in un'intervista concessa per il numero di 'Chi' in uscita domani. Il commissario tecnico dell'Italia spiega: "Prima avevo un contatto quotidiano con i calciatori, ma ho deciso con il cuore e ho scelto la Nazionale in un momento difficile. Spero di aver fatto bene. Futuro? Mi piace lavorare e mi sono reso conto che da commissario tecnico è più difficile farlo con continuità. Questo mi ha un po' 'deluso'. Futuro? Insegnare calcio e vincere. Ora sono in Nazionale, poi vedremo se andare all'estero o accettare un progetto in Italia". 

Conte prosegue: "Da me ci si aspetta sempre il massimo risultato. Nell'immaginario collettivo una squadra che prende Conte deve vincere. In sei anni ho vinto cinque campionati e la mia storia crea pressioni. Sacchi sugli stranieri? Lippi poteva scegliere tra il 64% di calciatori italiani, io tra il 33-34%. E' un grido di allarme che lanciamo inutilmente da tempo. La frase di Sacchi non era razzista ma in Italia abbiamo la tendenza a farci male da soli". 

Infine, sulla Champions dice: "Serve pazienza e l'umiltà di capire che oggi ci sono squadre di altri paesi con più esperienza e più soldi. Poi puoi andare avanti anche con un sorteggio favorevole, se non affronti Bayern o Real Madrid fino alla finale".

B.D.S.

Italia  
Italia, Balotelli presto di nuovo in azzurro?
Il ct Ventura e Oriali sugli spalti per Nizza-Psg
Italia   Roma  
Italia, i convocati di Ventura: presente anche Emerson Palmieri
Il ct ha chiamato per il raduno di Coverciano i giocatori emergenti del momento
Italia   Genoa  
Genoa, Izzo sulla possibile pesantissima squalifica: "Sto vivendo un incubo"
Il 25enne difensore napoletano rischia 6 anni di squalifica più la preclusione e un'ammenda di 20 mila euro.