• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI NAPOLI-CATANIA

PAGELLE E TABELLINO DI NAPOLI-CATANIA

Hamsik sugli scudi tra gli azzurri, dove nessuno e' insufficiente. Spolli non bene, Lodi in evidenza


Napoli-Catania (Getty Images)
Antonio Papa

03/02/2013 00:27

PAGELLE E TABELLINO DI NAPOLI-CATANIA / NAPOLI - Nonostante la pioggia torrenziale che ha inzuppato spettatori e calciatori (e, incredibile ma vero, anche i giornalisti presenti in tribuna stampa), il Napoli riesce a portare a casa una vittoria per nulla scontata contro un Catania volitivo ma poco concreto sotto porta. Premiati due inserimenti vincenti di due azzurri, con la difesa etnea troppo disattenta in seconda battuta. I giocatori di Mazzarri tengono bene soprattutto in fase difensiva, peccato per Pandev che ancora una volta risulta - è proprio il caso di dirlo - un pesce fuor d'acqua. 

NAPOLI

De Sanctis 7 - Guadagna l'ovazione del pubblico con un intervento in tuffo, di testa, nel primo tempo. Nella ripresa un volo d'angelo su un'insidiosissima punizione di Lodi. Risponde presente. 

Grava 6,5 - Da sempre è il soldatino che non sbava (quasi) mai e sopperisce ai limiti tecnici con esperienza e la giusta cattiveria. Fa lo stesso stasera, dopo oltre un anno di inattività, anche se a volte forse esagera un po' nelle "effusioni" agli avversari. 

Cannavaro 7 - Sicuro in fase difensiva, si toglie anche la soddisfazione di segnare davanti al suo pubblico, con un perfetto tap-in sotto-porta. 

Gamberini 6 - Dalle sue parti di solito è difficile passare, stasera non fa eccezione salvo qualche incursione pericolosa del folletto Barrientos. 

Mesto 6 - Discreta la spinta nel primo tempo, cala un po' nella ripresa. Non gli si può chiedere la luna, il campo lo vede pochissimo. 

Behrami 6 - Il cartellino dopo 4 minuti di gioco lo condiziona un po', è generosissimo ma non è il recuperapalloni di sempre. Soffre la superiorità numerica a metà campo degli avversari. (18' st Inler 6 - Si lancia subito nella contesa con qualche colpo proibito, contribuisce a portare ordine in mezzo al campo).

Dzemaili 6 - Meglio del compagno-connazionale, se non altro per un paio di aperture intelligenti che però non trovano il supporto dei compagni. Si perde un po' nella ripresa, diventa confusionario e perde il pallino del gioco.

Zuniga 7 - Ottimo in copertura (salvo un'occasione in cui lascia Barrientos liberissimo di concludere) propositivo in attacco. Sul suo tabellino personale anche l'assist per il gol di Hamsik. (38' st Armero SV)

Hamsik 7 - Imposta l'azione e la va a concludere con un inserimento da ghost-player fenomenale. Poi continua a servire cioccolatini per i compagni e ad essere sempre il più pericoloso anche in zona d'attacco. Quando sta così può vincere le partite anche da solo.  (32' st Insigne sv)

Pandev 5 - L'istantanea della sua partita è a metà primo tempo, quando incespica dopo un contropiede nel quale era lanciato praticamente solissimo verso la porta. Sembrava zoppicasse, francamente imbarazzante. Per il resto del match continua a sprecare le ripartenze dei compagni rallentando il gioco. Un peso morto.  

Cavani 6,5 - Sufficienza piena per i movimenti offensivi, voti altissimi per la fase difensiva. La metà dei recuperi sugli avversari portano la sua firma. La cosa divertente è che sarà insoddisfatto perché non ha segnato. 

All. Mazzarri 7 - Il Napoli rischia, ma tiene benissimo il campo. E si porta in testa, aspettando la Juve, nonostante le critiche che gli piovono da ogni dove. Già, perché a Napoli c'è ancora qualcuno che ha il coraggio di criticare il Napoli. I misteri della vita.

 

CATANIA

Andujar 6 - Non ha colpe sui due gol: i suoi difensori lasciano campo libero agli incursori. Non può molto. 

Bellusci 5,5 - Dalla sua parte uno Zuniga top class, è difficile tenerlo a bada. Ci prova, a volte ci riesce anche, ma in più di un'occasione resta sul posto con l'avversario che mette il turbo. 

Spolli 5 - E' difficile capire dove finiscano i meriti azzurri e inizino i demeriti della difesa rossoazzurra. Certo è che non si può prendere due gol praticamente in fotocopia. Maran sarà furibondo. 

Rolin 5 - Aveva l'occasione di mettersi in mostra, si può dire che l'ha sprecata. Saranno i movimenti collettivi arrugginiti, ma i gol di Hamsik e Cannavaro nascono entrambi da incomprensioni di reparto. Da rivedere. 

Capuano 5,5 - Mesto non è Zuniga e lui fatica meno di Bellusci, ma come tutta la difesa non è ineccepibile in occasione delle reti partenopee. 

Izco 6 - Ci mette la corsa, l'impegno e anche qualche calcetto in più. Il Catania ha spesso il controllo del centrocampo ma non basta. 

Lodi 6,5 - Da napoletano emigrato si becca parecchi fischi dopo che interviene da protagonista nelle risse del primo tempo. In campo però è un belvedere, ogni pallone che parte dal suo piede è un pericolo per la porta di De Sanctis. (42' st Doukara sv)

Biagianti 6 - Il capitano gioca sempre meno, ma quando gioca non è mai insufficiente. Dal suo piede anche un assist delizioso, che Barrientos spreca malamente. (27' st Almiron sv)

Barrientos 5,5 - Ha sulla coscienza quel gol sbagliato a fine primo tempo che avrebbe potuto cambiare la partita. Un episodio che ne condiziona inevitabilmente il giudizio. 

Bergessio 5,5 - Fa tantissimo movimento, si vede poco ma i difensori avversari ne sentono la presenza costante. Per loro fortuna non incide quanto dovrebbe.

Gomez 6 - Movimento continuo in orizzontale, si scambia parecchio di posizione con i compagni. Fa ammattire Grava, che però riesce a tenerlo a bada più del previsto.

All. Maran 5,5 - Non si può gettare la croce addosso ad un Catania che ci ha provato e anche parecchio, ma è stato poi punito da due episodi. Che portano però il marchio indelebile di disattenzioni difensive, sulle quali dovrà farsi sicuramente qualche domanda.

Arbitro Calvarese 6 - Due episodi da moviola: il mani di Zuniga in area e il gol annullato al Catania ad inizio ripresa. Polso fermo nel sedare la rissa che esplode a fine primo tempo: con un solo cartellino giallo (il rosso sarebbe stato eccessivo) riesce a placare gli animi. 


NAPOLI-CATANIA 2-0

Napoli (3-4-2-1): De Sanctis; Cannavaro, Gamberini, Grava; Zuniga (38' st Armero), Behrami (18' st Inler), Dzemaili, Mesto; Hamsik (32' st Insigne), Pandev; Cavani. A disposizione: Rosati, Colombo, Rolando, Donadel, El Kaddouri, Calaiò. Allenatore: Mazzarri

Catania (4-3-3): Andujar; Bellusci, Rolin, Spolli, Capuano; Izco, Lodi (42' st Doukara), Biaganti (27' st Almiron) ; Gomez, Bergessio, Barrientos. A disposizione: Frison, Terracciano, Augustyn, Potenza, Ricchiuti, Salifu, Keko. Allenatore: Maran

Arbitro: Calvarese

Marcatori: 31' Hamsik, 44' Cannavaro

Ammoniti: Behrami, Grava, Dzemaili (N); Spolli (C)




Commenta con Facebook