Breaking News
© Getty Images

Cagliari, Marroccu: "Gruppo coeso, possiamo salvarci"

Il ds dei sardi fiducioso per il prosieguo della stagione

CAGLIARI MARROCCU / CAGLIARI - Il Cagliari ricomincia da Zeman. Il boemo è tornato sulla panchina dei sardi dopo l'esonero di Zola, cogliendo uno sfortunato pareggio sabato contro l'Empoli. Il Ds Francesco Marroccu è fiducioso comunque sulle possibilità di salvezza di Conti e compagni: "I bilanci si fanno a fine stagione, quando tireremo le somme. Possiamo farcela, non è necessario vincerle tutte per salvarsi - ha dichiarato il dirigente a 'Videolina Sport' - Se giocheremo con intensità, conquisteremo la salvezza. Il gruppo crede nella salvezza, non dobbiamo guardare più in faccia l’avversario. Si apre una settimana importante per preparare la partita contro il Milan".

GRUPPO UNITO - "Non ci sono divisioni nello spogliatoio, sono accuse false. Lo zoccolo duro della squadra non ha inciso nelle scelte della società né in passato né quest’anno".

SOCIETA' SOLIDA - "In estate abbiamo cercato calciatori giovani perché era quello su cui si basava il nostro progetto. Con la salvezza avremmo grandi prospettive, la società è solida economicamente".

RABBIA TIFOSI - "Cori contro la dirigenza? Sono giudizi immeritevoli,ci sono rimasto male perché stiamo cercando di salvare la squadra  e costruire un futuro. Abbiamo una proprietà seria. Spero che il pubblico ci dia sempre sostegno e fiducia".

G.M.

Notizie   Milan   Cagliari
Cagliari-Milan, Montella: "Donnarumma? Non è 'normale'..."
Cagliari-Milan, Montella: "Donnarumma? Non è 'normale'..."
Ecco le parole del tecnico rossonero alla vigilia della sfida
Notizie   Napoli   Cagliari
Serie A, Napoli-Cagliari 3-1: Mertens più Insigne, show azzurro
Serie A, Napoli-Cagliari 3-1: Mertens più Insigne, show azzurro
Partita mai in discussione, la squadra di Sarri domina dal primo minuto
Notizie   Napoli   Cagliari
Napoli-Cagliari, Sarri e l'orgoglio per Juve-Real
Napoli-Cagliari, Sarri e l'orgoglio per Juve-Real
Il tecnico azzurro risponde alle domande dei giornalisti alla vigilia del match del San Paolo