• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Chievo-Juventus, Conte: "Napoli prima antagonista. Top player? Erano incedibili"

Chievo-Juventus, Conte: "Napoli prima antagonista. Top player? Erano incedibili"

L'allenatore bianconero ha parlato alla vigilia della sfida del 'Bentegodi'


Conte in conferenza (Getty Images)
Giorgio Musso (Twitter: @GiokerMusso)

02/02/2013 11:03

CHIEVO-JUVENTUS CONTE / TORINO - Un 2013 finora avaro di soddisfazioni per la Juventus di Antonio Conte. Il tecnico bianconero vuole ritrovare la strada maestra per tenere a debita distanza il Napoli di Cavani: "Siamo primi in classifica, qualificati per gli ottavi di Champions e abbiamo sfiorato la finale di Coppa Italia - ha dichiarato in conferenza stampa l'allenatore bianconero alla vigilia della sfida di Verona contro il Chievo -. È solo un momento poco fortunato. Con i ragazzi abbiamo analizzato il fatto di essere stati rimontati diverse volte subendo gol. Dobbiamo lavorare senza creare alibi".

DELUSIONE LAZIO - "La squadra era molto delusa dopo la partita con la Lazio, mi dispiace per come siamo usciti perché abbiamo dato tutto. Arbitri? Dico ai ragazzi di pensare solo al campo, fare meglio degli avversari ed essere sempre sereni indipendentemente dagli episodi. E' da un mese che giochiamo senza 4- 5 titolari, ma anche questo non è un alibi perché mi fido di chi gioca".

CORSA SCUDETTO - "Vincere ancora lo scudetto sarà molto difficile, la nostra principale antagonista è il Napoli: una squadra molto attrezzata. Se ci saranno squadre più brave di noi gli farò i complimenti. Noi siamo sul pezzo e cercheremo di arrivare fino in fondo".

PERCORSO - "Tutti si devono ricordare che è solo un anno mezzo che lavoriamo e stiamo facendo un percorso. Ai tifosi dico che le vittorie non si inventano, noi dobbiamo cercare di rivincere e prepararci per le competizioni internazionali - ha proseguito Conte -. La nostra arma migliore è il duro lavoro che stiamo portando avanti con squadra, tecnici e società".

MERCATO - "Balotelli? Il Milan aveva messo in preventivo di spendere oltre 20 milioni. Noi invece non abbiamo trovato l'obiettivo giusto per spendere certe cifre. Per esempio giocatori come Aguero, Suarez e Tevez non si muovevano. Anche Drogba, che costava tantissimo. Io comunque ho grandissima fiducia in questo gruppo".

ANELKA - Domani Conte, vista la squalifica, non siederà in panchina. Dove invece ci sarà il neo-acquisto Anelka: "Si è presentato in condizioni fisiche discrete e ha dimostrato di essere un vero professionista. Deve entrare nei meccanismi - ha spiegato -. E' un giocatore che ha tanta qualità e un curriculum importante, credo che abbia i numeri per darci una mano. Escludo l'utilizzo di Anelka dal primo minuto domani: però verrà in panchina e sarà a disposizione".




Commenta con Facebook